giovedì 3 dicembre 2020

LE RECENSIONI DELL'ANDRE: Take me, di Karen Morgan

Buongiorno a tutti, la nostra Liz ha letto per noi un libro ad alta gradazione erotica.

Titolo: Take me

Autore: Karen Morgan

Genere: romance

Prezzo: 1,99€ formato ebook, 12€ cartaceo. Dispobibile in abbonamento KU

Pagine: 385

Link qui


Quarta:

Jane Bright ha avuto una vita difficile, è una prostituta e l’amore l’ha distrutta fino a ridurla in cenere. È una donna sola, delusa dai suoi affetti più cari e con la vita che continua a voltarle le spalle. Una sera incontra Joseph Welch, un uomo affascinante e irresistibile. Passano la notte insieme, finché lui non le propone una conoscenza più approfondita. Joseph offre a Jane la possibilità di ricominciare e di diventare la Vivian Ward che sogna di essere. Jane non sa chi sia Joseph Welch, mentre tutti i media e la gente altolocata lo conoscono bene. Tra i due si instaura un rapporto passionale e magnetico. Lui le regalerà dei giorni bellissimi, che Jane faticherà a dimenticare quando arriverà il momento di doverlo fare. Il passato di Jane tornerà a bussare alla sua porta, ma solo per procurarle altro dolore. Sarà così forte da affrontarlo o si lascerà sconfiggere di nuovo? Joseph sarà l’Edward Lewis di Jane? E cosa succederà alle loro vite quando la verità verrà fuori? Il loro legame potrà diventare qualcosa di talmente forte da riuscire a superare le difficoltà?

ROMANZO AUTOCONCLUSIVO

ATTENZIONE! Scene di sesso esplicite.


Recensione:

Cari amici lettori, purtroppo devo dire che questo lavoro non mi ha convinta fino in fondo. 
La trama non fa mistero di essere ispirata a Pretty Woman, ma nonostante questo, ho trovato le similitudini davvero eccessive. Anche se questo viene dichiarato fino dalle prime righe, in cui la protagonista paragona apertamente se stessa a Vivian e il suo cavaliere a Edward, credo che il confine tra l'ispirarsi e il duplicare qui sia stato varcato. Le situazioni presentate sono praticamente identiche: il cliente facoltoso, la giovane disillusa, l'invito a restare insieme per il tempo della permanenza di lui in città, gli incontri complicati con l'alta società di cui lui fa parte, la passione e l'innamoramento tra i due seguono una scia ben definita e conosciuta. L'elemento di novità è costituito dal 'cattivo' della trama, che non è l'avvocato di Joseph ma l'ex fidanzato di Jane. Tuttavia devo dire che anche la storia passata di Jane mi lascia un poco dubbiosa perché i guai di questa protagonista sono cominciati quando lei aveva solamente 14 anni e le situazioni e le reazioni della famiglia così come sono state descritte le ho trovate eccessive per una ragazza così giovane. La sensazione è di un libro scritto frettolosamente, e senza grande attenzione all'editing, che avrebbe potuto evidenziare certe lacune (a mio modo di vedere) e dare alla trama maggior consistenza e verosimiglianza.

Naturalmente ci tengo a sottolineare che questo è soltanto un parere personale e che non è inteso a invalidare questo o gli altri lavori di questa autrice.

Alla prossima recensione, la vostra
Liz Bennet














Nessun commento:

Posta un commento