lunedì 28 dicembre 2020

LE RECENSIONI DELL'ANDRE: Pactum Gemini, di Barbara Riboni

 Buongiorno cari amici lettori, oggi il blog partecipa al review party di un'autrice che ha fatto sospirare questo secondo capitolo della sua saga!



SCHEDA:

Titolo: Pactum Gemini (serie Pactum vol. 2)

Autore: Barbara Riboni

Genere: Fantasy/Rosa

Pagine: 302

Prezzo: 3,99€ ebook, 11,90€ cartaceo. Disponibile in abbonamento KU

Link qui


QUARTA:

Max e Alice vivono finalmente insieme nella Domus di famiglia dei vampiri di Roma. La minaccia del Triumvirato Russo e della follia di Dorian è solo un lontano ricordo, ma un'altra grande prova si presenterà presto nella loro vita.
Le settimane sono trascorse e il parto di Alice è sempre più vicino. Max sa che il destino della sua compagna è quello di morire dando alla luce i loro figli e vive quel termine come una sentenza.
Ma suo fratello Alessandro e la tenace Zelda, medici da centinaia di anni, hanno un piano per salvare la ragazza e la speranza rimane accesa nel suo cuore.
Alice è consapevole del rischio che corre ma i gemelli per lei valgono più della sua stessa vita e affronta l’attesa con la gioia di ogni madre.
Ha una richiesta, però, che sconvolgerà il mondo della famiglia Domini e del popolo dei vampiri di Roma.
In un alternarsi di imprevisti e soluzioni vedremo i protagonisti affrontare momenti drammatici e situazioni divertenti in un susseguirsi di eventi inaspettati che li porteranno a un finale mozzafiato.


RECENSIONE:

Premetto di non aver letto il primo volume della serie, e ciò nonostante questo secondo capitolo mi è molto piaciuto (vabbé ammetto di essere andata a sbirciare quarta e recensioni di Pactum Vampiri). Il mondo vampirico descritto dall'autrice mescola audacemente originalità e tradizione, nuovo e antico: il concetto di 'marchiare' un umano è tradizionale, infatti, e si ritrova in molte storie che coinvolgono i signori della notte, mentre ad esempio il modo in cui un vampiro si riproduce è nuovo – o almeno lo è per me – e piuttosto inconsueto. La storia si svolge nel corso di pochi, intensi giorni nei quali la comunità immortale di Roma deve affrontare il problema della discendenza di uno dei propri capi. Il gruppo di vampiri coinvolti in questo straordinario evento sembra una vera famiglia: non importa che abbiano le zanne, bevano sangue e che uno di loro ospiti dentro di se anche un lupo: sono fratelli, sorelle, mogli che si preparano a un evento lieto che potrebbe però  trasformarsi in tragedia. Ed è proprio questo che da l'impulso alla storia, a cui tutto gira intorno: la preoccupazione per gli esiti della nascita, una nascita talmente particolare che non ve n'è stato l'uguale negli ultimi cento cinquant'anni almeno. Marito, padre, medico, fratello... queste sono le parole che salgono alla mente pensando al gruppo di immortali che gira intorno alla giovane umana incinta, piuttosto che vampiro, triumviro, signore della notte.

Benchè i protagonisti della trama siano Max e Alice, a un certo punto i due personaggi vengono lasciati alla loro privacy, diciamo, per concedere spazio a un comprimario che assume via via più importanza. Si tratta di Marco, fratello vampiro di Max. Ora, ammetterò di non sapere quale ruolo rivestisse nel precedente lavoro, ma in questo devo dire che la sua figura – che immagino schiva, controllata, taciturna e un po' malinconica – acquista colore, bucando le pagine e portandoci dentro la storia della sua vita umana che ci fa comprendere qualcosa del suo carattere ombroso. Personaggio apprezzatissimo dalla sottoscritta, che però ha un debole, va detto, per i bei tenebrosi che si sciolgono all'improvviso :-)

Lo stile è sicuro e scorrevole, adeguato alla trama e senza troppi fronzoli (a parte i dialoghi in latino, comunque accuratamente tradotti), adatto a una lettura semplice e senza intoppi. Il libro si avvale evidentemente tra le altre cose anche di un buon editing, perché non ho riscontrato sbavature, errori o refusi.

Complimenti quindi all'autrice, e restiamo in attesa del terzo volume della saga!


RECENSIONE IN PILLOLE

Consigliato a chi: ama le tribolazioni vampiresche!

I temi trattati: la nascita, la morte e la connessione tra di loro.

Il messaggio nascosto: per amore possiamo fare tutto.

Valutazione finale: ⭐⭐⭐ e 1/2





Nessun commento:

Posta un commento