domenica 15 novembre 2020

LE RECENSIONI DELL'ANDRE: Il mondo di Sofia, di Chiara Cipolla e Davide Viaggi

Pronti per un viaggio oltre i confini dell'essere umano? Oggi il blog partecipa al review party di Il mondo di Sofia 



Scheda:

Titolo: Il mondo di Sofia
Autori: Chiara Cipolla e Davide Viaggi
Editore: Self
Genere: Romance/Urban fantasy
Prezzo: 0.99€ (1° settimana) 2.99€ disponibile in abbonamento KU

Data pubblicazione: 6 novembre, link qui


Quarta:

Londra, 2019. 
Terminato il Liceo, Sofia si è trasferita in Inghilterra per un periodo di riflessione. Il duro lavoro quotidiano in una spaghetteria si alterna al sogno di studi avveniristici al confine tra la biologia umana e i misteri della mente.
La sua vita monotona subisce un’impennata quando incontra Peter, un vicino di casa affascinante come un supereroe della Marvel, alto, biondo e con due occhi verdi che incantano. Peter è il ragazzo perfetto: bello e sensibile, amante dell’arte e della filosofia ma, sopra ogni cosa, capace di ascoltarla.  
Tra Peter e Sofia si accende un amore puro e profondo che però non doveva esserci. Peter, infatti, le nasconde la cosa più importante: lui è a capo di una squadra di ragazzi venuti da un altro Mondo e dotati di capacità soprannaturali, con il compito di proteggerla da Dominic, un pericoloso nemico altrettanto potente. 
Quando Dominic inizia ad uccidere uno dopo l’altro i suoi uomini, Peter vede sgretolarsi le proprie certezze, mentre il rapporto con Sofia fa esplodere in lui il conflitto tra il bisogno di amare e il senso del dovere.
La spirale di violenza travolge anche Sofia in un vortice di omicidi, dubbi e rivelazioni, ma anche di ricerca interiore, maturazione personale e scoperta delle proprie capacità. 
I protagonisti si ritrovano immersi in una lotta tra i propri sogni e la realtà della Storia. In gioco c’è l’inizio di una trasformazione che porterà l’uomo verso un futuro di crescita tecnologica, biologica e spirituale senza precedenti. 
È un futuro che sembra già scritto e che invece dipende, fino all’ultimo, dalle scelte personali di ognuno di loro.


Recensione:

Vogliamo dirlo subito e molto chiaramente: questo libro è bellissimo
Punto. La storia è accattivante, i personaggi ben descritti, la trama complicata quanto basta per farti girare sempre un'altra pagina, poi ancora una, perché bisogna sapere come prosegue la vicenda. Sul piano narrativo, la storia è ben equilibrata, incalzante a tratti, sempre vivace. 
Ma questa trama non è solo un susseguirsi di eventi. Si tratta anche di un racconto molto intimista, che prelude e sottende a una ricerca interiore notevole da parte di tutti i protagonisti, da qualunque mondo e tempo arrivino. Ognuno di essi subisce un processo di crescita e cambiamento nel dipanarsi degli eventi, che mimano in maniera molto credibile la crescita umana dall'adolescenza all'età adulta. Persino il villain Dominic a un certo punto matura, diventando un poco meno odioso, un poco più 'umano' nella sua follia e nel suo dolore.
Le cose in questa trama non son mai quelle che sembrano, fino all'ultimissima pagina. Alcune cose sono reali, altre sono sogni, altre ancora sono sogni che diventano reali. Come distinguerli gli uni dagli altri con una mente limitata e limitante come la nostra? E come superare quei limiti, sempre che sia possibile farlo? E se è possibile, si può fare già "qui e ora" o dobbiamo evolverci? Queste sono le domande alle quali il testo cerca di dare risposta, attraverso una storia che riporta al nostro mondo problemi che del nostro mondo non sono.
La storia d'amore (anche se parlarne al singolare è riduttivo) è estremamente delicata. Anche se in fondo
tutto ruota intorno al concetto di amore, essa non è mai preponderante, non prende mai il sopravvento sugli altri aspetti della narrazione, che rimangono in perfetto equilibrio.
Inoltre, e qui entrano le mie preferenze personali, la trattazione include un paradosso temporale allo stesso tempo classico e affascinante... anche se qui viene risolto in un modo assolutamente inedito e molto interessante. 
Oltre a tutto ciò, questo è un libro che definirei assolutamente "colto", ricchissimo di informazioni scientifiche, e di riferimenti alla filosofia, alla psicologia, alle biotecnologie e all'etica, e alle loro implicazioni presenti e future. 
Un plauso deciso anche allo stile, davvero impeccabile, lineare. Senza fronzoli inutili, accompagna in modo assolutamente splendido la narrazione che viene in qualche modo alleggerita, semplificata dal modo fluido in cui viene raccontata. 

Se dobbiamo proprio trovare un difetto (e sapete che dobbiamo!)... come ho detto, questa trama ha moltissimi elementi di originalità assoluta – uno su tutti il concetto di identità che per me è una novità assoluta e molto ben congegnata, Tuttavia, l'idea di base (il nemico che viaggia nel tempo per intercettare una madre e il suo figlio non ancora concepito, il difensore che la protegge e finisce per... non dico altro per non spoilerare!) mi ha fatto pensare a una signora di nome Sarah Connor che magari anche altri ricordano dai ruggenti anni '80. Devo ammettere che in un primo momento questo mi ha un po' spiazzata, così come gli 'inseguimenti' di persone che passano da un corpo all'altro che mi hanno ricordato il meraviglioso Altered Carbon (Bay City in italiano) di Richard Morgan. Tuttavia in queste circostanze mi trovo ad ammettere anche che una trama totalmente originale è impossibile, dal momento che ormai è stato scritto di tutto e su tutto (e dopotutto io stessa ho usato l'idea degli alieni ospitati dentro corpi umani). e comunque va sottolineato che questa storia si discosta assolutamente dalle proprie ispirazioni iniziali, divenendo completamente altro e concludendosi, soprattutto, in una maniera spettacolare e imprevista, nonché assolutamente originale.

Recensione in pillole

Consigliato a chi: filosoifi, psicologi, biotecnologi... ma anche romantici, innamorati, speranzosi.
I temi trattati: la lealtà, la protezione, la follia d'amore, la vita, l'evoluzione, la trasformazione.
Il messaggio nascosto: ogni sacrificio è lecito per un bene maggiore.
Valutzione  finale: ⭐⭐⭐ e 1/2








Nessun commento:

Posta un commento