sabato 6 giugno 2020

LE RECENSIONI DELL'ANDRE: Two brothers, amore spietato di Ilas.

Buongiorno cari lettori oggi il blog ha letto per voi un romanzo decisamente particolare.

Scheda

Titolo: Two brothers: amore spietato
Autore: Ilas
Genere: romance contemporaneo.
Pagine: 363
Casa Editrice: self
Prezzo: o,99

Sinossi

"In pochissimo tempo è diventata la mia più dolce vittoria e la più amara delle sconfitte."

L’agente Mia Watson ha un solo obbiettivo: scoprire cosa si nasconde dietro la morte di suo padre. La sua ostinazione la porta a New York, avvicinandola al suo scopo, ma le sue scelte la conducono in un tunnel oscuro, senza via di ritorno. L’incontro con Ian e Logan, due uomini legati dal sangue e divisi dal destino, peggiora una situazione già complicata. Ian vive seguendo il sentiero della giustizia, Logan quello della vendetta. Bene e male si mescoleranno, fino a sembrare la stessa cosa e per Mia decidere da che parte stare sarà un’ardua impresa. Alla fine dovrà fare la sua scelta: lottare per vivere o arrendersi e morire.

"Se l'amore è spietato, il destino lo è anche di più."

Recensione

C'è una cosa che non ho capito in questo romanzo. 
Alla fine, chi erano i buoni?
Lo dico come il più sincero dei complimenti, perché l'autrice è riuscita nella notevole impresa di non disegnare personaggi bianchi o neri. Ha saputo mescolare i colori e darne a ciascuno un po', fino a rendere sfumata – per non dire inesistente – la distinzione tra eroe e antagonista.
Nella prima parte saremmo quasi tentati di attribuire il ruolo di eroe a Ian: bello, bravo e integerrimo, sembra incarnare tutte le qualità per essere il buono per antonomasia. Ma attenzione: siamo sicuri che Logan sia il suo opposto, al di là delle apparenze? E se lo fosse davvero... cosa può portarlo se non proprio sulla retta via, almeno su una via più retta?
La trama si ribalta in continuazione, portando il lettore a farsi un opinione per poi smontarla la pagina successiva. Credo che sia proprio questa la forza del romanzo: diversamente dal solito, non sai mai chi compirà il prossimo atto d'eroismo. E non è raro che sia chi non ti aspetteresti.
E che dire poi del passaggio tra la prima e la seconda parte?
Quando pensi ormai di aver capito, niente. I buoni iniziano a darti sui nervi – la descrizione delle insidie della vita matrimoniale è talmente realistica da avermi fatto desiderare di gettare il kindle dal balcone più di una volta, lo staff si augura che non sia frutto di esperienza personale dell'autrice! – e i cattivi, be'... cattivi, via, che parolona. Forse sono stati un po' birichini in passato ma chi dice che lo siano ancora? Insomma, leggete le prime pagine, fatevi un'idea, e poi mettetela da parte, perché di sicuro è quella sbagliata!
Lo stile di Ilas è dinamico e scorrevole, come si conviene a una storia come questa. Abbiamo notato qualche piccola imprecisione, ma nulla che comprometta il piacere della lettura.

Se dobbiamo proprio trovare un difetto (e sapete che dobbiamo!), forse la seconda parte risulta un pochino più affrettata di quanto mi sarei aspettata. Se nella prima ampio spazio è stato dato non solo agli avvenimenti ma anche all'analisi emotiva dei vari personaggi, nella seconda le cose avvengono molto rapidamente, a leggero discapito di questo aspetto. Non posso essere più precisa di così, senza spoilerare! Come mi è già capitato di dire, penso che una trama così ampia avrebbe meritato una dilogia, in modo da poter dare ai singoli personaggi e ai loro sentimenti maggior rilievo nelle fasi conclusive. Ma questa naturalmente è solo un'opinione personale, dettata magari dal fatto che io sia una scrittrice decisamente prolissa!

Recensione in pillole

Consigliato a chi: ha un fratello! 😉
I temi trattati: la vendetta, i legami di sangue.
Il messaggio nascosto: L'amore è spietato, il destino ancora di più (per una volta, il messaggio non è davvero nascosto!)

Valutazione finale ⭐⭐⭐  e 1/2









Nessun commento:

Posta un commento