mercoledì 24 giugno 2020

LE RECENISONI DELL'ANDRE: Forbidden touch, di Deborah Fasola

Cari tutti, oggi abbiamo letto per voi un crime romance


Scheda

Titolo: Forbidden Touch - Serie Criminal love vol. 1
Autore: Deborah Fasola
Genere: Mafia Romance/New Adult
Pagine: 259
C.E.: self published
Prezzo: 2,99 formato ebook
Disponibile in Amazon e per K.U.

Sinossi

Grayson mi ha salvato dalla vita, dalla morte e da me stesso.
Mi ha tirato fuori dal mio pozzo nero e insegnato tutto quello che conosco e so fare.
Gli devo tutto, almeno fino a quando non capisco che qualcosa non va. Fino a quando nella nostra famiglia speciale, fatta di persone come me e come Grayson, non arriva lei.
Ever.
Beverly diventa sin dal principio una maledetta spina nel fianco. Lei non appartiene al nostro mondo, ma Gray ha la brillante idea di chiedermi di diventare il suo angelo custode.
Ma come si fa a fingersi angelo se si è un diavolo?
Come si può proteggere la luce con l’ombra?
Tuttavia, Paparino ha messo poche regole a questo gioco.
Regola numero uno: continua a fare il tuo lavoro e fallo bene.
Regola numero due: È vietato toccarla. 
Regola numero tre: È proibito amarla.
Devo solo fare il mio dovere, quindi. Continuare a guidare il cartello, seguire i ragazzi e assicurarmi che Ever non si metta nei guai.
Ma è difficile se lei è un meraviglioso spirito ribelle. Così pura e selvaggia, lei è tutto quello che vorrei respirare e toccare, ma che non potrò mai raggiungere.
E quando a uno come me si mette davanti una come Ever… tutto non è mai abbastanza.

Recensione

Questo è senz'altro un romanzo dai molti spunti. I Mafia sono affascinanti, perché ti portano sempre dentro un mondo fatto di oscurità e luce dove le cose spesso non sono come sembrano. Questo è un mafia romance "light" perché il contesto è malavitoso, ma la vicenda si concentra tutta attorno a Ever e Stefan, esplorandone non solo le azioni ma i sentimenti e i pensieri – forse con una lieve predominanza del personaggio maschile. I protagonisti sono entrambi giovani, come il genere new adult impone, e li troviamo alle prese con emozioni che non sono preparati a gestire. 
Ever per la giovane età, indubbiamente (va ancora al liceo!) e per una sorta di timore rispetto alla nuova 'famiglia' in cui si trova catapultata, la quale dimostra di avere qualcosa di strano fin da subito; Stefan semplicemente perché è ciò che è: un mostro fatto di ombra che distrugge tutto ciò che tocca. O almeno, questo è quello che pensa lui.

Lo svolgimento della trama è quello classico del genere: i due si vedono, si detestano al primo sguardo, ma di un odio che non è proprio odio, perché c'è un fremito sotto, un leggero tremore che proprio tanto odio non è. Piano piano i due cominciano ad avvicinarsi e a rilassarsi l'uno in presenza dell'altro fino al 'patatrac' inevitabile, che però è assolutamente tabù! Il tocco proibito del titolo infatti è proprio quello tra Stefan ed Ever, giacché lei è la figlia del boss del cartello criminale di cui Stefan è il luogotenente. Sì, un bel casino. 

Mi è piaciuto moltissimo il personaggio di Stefan, ma devo ammettere che con me si sfonda una porta aperta perché sono assolutamente affascinata dagli uomini cupi e tormentati. Stefan rientra a pieno titolo in questa categoria: criminale, senza cuore, coi piedi già da anni su una strada che altri (criminali e senza cuore pure loro) hanno segnato per lui, deve fare i conti con una nuova 'bontà' che sente nascere in lui e che cerca in ogni modo di reprimere. Fallendo, ovviamente. Stefan è uno di quei personaggi che proprio senti nel petto, ti strizza il cuore come un'arancia la mattina di Natale. 

Se dobbiamo proprio trovare il difetto (e sapete che dobbiamo!), esso va ricercato secondo la nostra modestissima e personale opinione in una sorta di frettolosità che si riscontra in alcuni punti della trama. Mi spiego meglio: la storia è lunga e dettagliata, ma ci sono alcuni aspetti che rimangono un po' in sospeso. Ora non voglio fare spoiler, ma per esempio, fin dalle prime pagine veniamo a sapere che Stefan ha ucciso, senza che vengano approfonditi modi e motivazioni. Anche se poi le cose non sono esattamente come sembrano, mi sarebbe piaciuto leggere di più sui rapporti tra assassino e vittima. Così come avrei apprezzato tantissimo un approfondimento dei rapporti tra Stefan e Nash – che risultano fondamentali alla trama – una maggiore caratterizzazione dei personaggi secondari (Blake, Caleb e Gray in primo luogo) e più attenzione all'aspetto criminale della trama (attenzione, la mafia non perdona e non dimentica!) che invece resta sullo sfondo.
In sostanza, questo libro avrebbe potuto essere esso stesso una dilogia!
Inoltre devo segnalare che ci sono alcuni errori (principalmente refusi).

Tuttavia ci sono momenti di prosa davvero emozionante sparsi lungo lo snodarsi della storia, e voglio proporvene uno che mi è particolarmente piaciuto:

'Qui, dentro a un buio fatto di piccoli fiati e sagome nere, non è lei, non sono io, eppure so che ha pianto e ha male dentro al cuore e vorrei assaggiare le lacrime su quel viso. Il silenzio che ci avvolge è fatto di scoperta, di ricerca, di un'umana tenerezza che non so e non conosco'

Splendido, vero?

Recensione in pillole

Consigliato a chi: ama i bei tenebrosi!
I temi trattati: i rapporti familiari, la paternità, la paura dell'ignoto, la lealtà, il tradimento
Il messaggio nascosto: l'amore vale qualunque prezzo.


Nessun commento:

Posta un commento