venerdì 1 maggio 2020

LE RECENSIONI DELL'ANDRE: Wallpaper girl 2, di Silvia May

Buongiorno a tutti cari lettori stamattina abbiamo recensito per voi il secondo volume della saga della   "ragazza tappezzeria"

Titolo: Wallpaper girl 2
Autore: Silvia May
Genere: Romance
Pagine: 163
Prezzo: 3.99 euro in formato ebook



Sinossi

Sulla spiaggia di St. Christofer Eleanor è assorta nei suoi pensieri… i ricordi la sommergono e rivive i diversi momenti in cui Simon è tornato ad essere protagonista di ogni suo respiro… 
Per lui ha mandato all’aria la sua vita e le sue scelte, per lui ha rinunciato a tutto buttandosi a capofitto in un percorso che non le appartiene e rischiando molto di più di quel che crede, ed è sempre per lui che si è ritrovata a vivere un amore “alla giornata” da prendere o lasciare… 
La verità è che Eleanor non riesce a fare a meno di lui… Simon è così bravo a raggirarla, a irretirla, a circuirla, in un copione che è sempre lo stesso e del quale conosce bene il finale: lei rimane da sola con il cuore in frantumi.
Ma ora, a trentaquattro anni, Eleanor non è più la stessa donna che gli ha dato anima e corpo senza riserve, non è più la Wallpaper girl ingenua che ha creduto alle sue belle parole. 
Oggi è una donna potente, di successo, un leader carismatico che regge le fila di un’intera Nazione. 
Eleanor è il Primo Ministro inglese e non ha tempo per lui… 
… ma le emozioni riaffiorano suo malgrado e anche se non vuole che faccia parte della sua vita, Simon di nuovo si insinua nei suoi pensieri e le solletica la pelle facendole provare emozioni antiche che riemergono prepotentemente.
Non riesce a resistergli e di nuovo sceglie lui e il suo sorriso malandrino, sceglie di provare ad essere felice ancora una volta… Sceglie l’amore.
E il sogno diventa realtà a New York dove Simon ed Eleanor si incontrano di nuovo e dove vivono un pomeriggio meraviglioso che è il primo passo verso una vita insieme.
Ma non sempre le cose vanno come noi vorremmo e di fronte a ciò che Eleanor non ha voluto che lui vedesse, Simon si sente ferito e deluso e si allontana da lei.
Ma si può davvero rinunciare ad amare? Si possono realmente sotterrare i sentimenti e cancellarli dal proprio cuore?
Wallpaper Girl 2 è il secondo capitolo di una storia d’amore intensa, romantica dove due anime fragili si incontrano e si scontrano e dove c’è un unico e solo protagonista: l’amore.


Recensione

In questo secondo volume la storia tra Eleanor e Simon sembra prendere dei connotati del tutto diversi. E' una storia che evolve e che mette radici, che cresce e matura di giorno in giorno. Tuttavia c'è sempre il "disastro" pronto dietro l'angolo. In questa seconda parte della loro storia, quello che salta all'occhio è che - diversamente da molte altre trame di questo genere - quella che combina continuamente casini è lei. La sensazione che si ha è che Simon sia un personaggio che ha caparbiamente seguito le proprie inclinazioni e i propri desideri durante la sua vita, ma che non ne abbia mai fatto mistero. Uno che dice "pane al pane", per così dire: io sono così, ti offro questo, prendere o lasciare. Magari non romanticissimo, ma onesto. E Eleanor in realtà ha sempre "preso", salvo poi non farsi andare bene le condizioni a cose fatte. Molto realistico e molto femminile, indubbiamente, tranne per il fatto che la signora ha tralasciato di palesare un dettaglio estremamente importante della sua vita, omissione che costituisce il casus belli di questa secondo romanzo.
Eleanor, infatti, ha dimenticato di informare Simon di un dettagliuccio da nulla: lei è il primo ministro britannico, la signora Tatcher rediviva, la Hardiest Lady, come la chiamano io suoi detrattori storpiando il significato del suo cognome. E quando Simon lo scopre tutto va a catafascio. Questo è congruente con quello che accade nel primo libro, quando i due si lasciano (male) a causa degli impegni di Eleanor che sta cominciando la sua carriera politica. Ma... c'è un ma.
Devo infatti rilevare che questo espediente, per quanto funzionale alla trama, resta a nostro avviso un po' inverosimile: d'accordo che Simon fa il documentarista e ha vissuto negli ultimi anni sempre rintanato in qualche foresta, o in qualche deserto o in qualche altro buco del mondo senza contatti con la civiltà e senza uno straccio di connessione mai (cosa già di per sé difficile), ma l'autrice precisa che  il personaggio ha comunque fatto ritorno a Londra in diverse occasioni, seppur per breve tempo, e non sembra particolarmente probabile che in nessuna occasione abbia avuto modo di vedere una fotografia del Premier sul web, o passando davanti a un chiosco di giornali, o in televisione. 

In questo secondo romanzo viene dato più spazio al carattere e ai sentimenti di Simon, che quindi prende più corpo e diventa più "reale", al pari di Eleanor, conquistando il cuore dei lettori forse più della protagonista stessa, che appare più fredda, più controllata. Lo stile si mantiene essenzialmente corretto e scarno, privo di fronzoli; come già nel primo volume rileviamo che la trama è piuttosto breve e che forse avrebbe potuto avvantaggiarsi di qualche approfondimento "di contorno" in più.


Recensione in pillole

CONSIGLIATO A CHI: resta aggrappato all'amore a ogni costo
I TEMI TRATTATI: la passione politica, il desiderio di stabilità, l'amore "eterno"
IL MESSAGGIO NASCOSTO NELLA TRAMA: niente rovina l'amore come una bugia

VALUTAZIONE FINALE ⭐⭐⭐  e 1/2





Nessun commento:

Posta un commento