mercoledì 22 aprile 2020

LE RECENSIONI DELL'ANDRE: I'm yours di Katia Arduini

Cari lettori oggi recensiamo un romance puro.

Titolo: I'm yours
Autrice: Katia Arduini
C.E. self published
Genere: Romane
Pagine: 275
Costo: 1.50€

Sinossi

Kenneth Brent ha ventisei anni e ha ottenuto tutto dalla vita: denaro, donne, bellezza, potere. Ha un lavoro di successo e conduce una bella vita a Los Angeles, ma è un uomo arrogante e cinico, che non si fida di nessuno, solo di sé stesso, anche a causa di un passato difficile.
Permette a poche persone di stargli vicino: uno è Braxton, suo personal trainer e unico amico, l’altro è Robert, l’anziano autista di suo padre che conosce da quando era piccolo e considera come uno zio.
Julia Torres ha la sua vita a Venice: un lavoro tranquillo che condivide con la sua amica Paula e un bambino di sei anni da crescere da sola. Fortunatamente, ha la sua famiglia che le sta accanto, aiutandola e supportandola. È una che non si arrende, un’eterna sognatrice che crede nell’amore.
Che cosa succede se, grazie a uno scontro sulla spiaggia di Venice Beach, le vite di due persone così diverse s’incrociano? La città degli Angeli farà nascere la passione tra loro, ma non sarà una storia facile. Mentre il passato di Julia tornerà a farsi presente, Kenneth dovrà combattere contro i suoi demoni.
Riuscirà Julia a trovare la chiave giusta per aprire il cuore di Kenneth? La loro storia sarà abbastanza forte da superare tutto?



«Ti piacciono le montagne russe, Julia?», 
le parla con voce sensuale.
La ragazza lo guarda aggrottando le sopracciglia, chiedendosi il perché di una domanda del genere, «Sì, direi di sì…».
«Allora reggiti forte perché, se deciderai di continuare a frequentarmi, la nostra storia sarà una corsa continua. Un giorno ti sembrerà di essere sulla punta più alta dell’Everest, mentre il successivo ti sentirai sprofondare nelle viscere dell’Inferno. Sei pronta a prenderti questo rischio?»









Recensione:

La trama parte dal presupposto che l'amore può vincere ogni cosa e chi sono io, che ho questa massima tatuata addosso, per dire il contrario? I due personaggi si muovono in ambienti estremamente diversi, e vengono in contatto quasi per caso. Puro jet-set lui, cameriera e madre single lei. Cosa li accomuna? Nulla, tranne naturalmente l'attrazione che scocca dietro ai battibecchi ai quali si lasciano subito andare. Kenneth (per carità non chiamatelo Kenny!) è uno di quei personaggi belli e tormentati che mi piacciono tanto. Anaffettivo (per non dire stronzo), gran tombeur de femmes (per non dire puttaniere) e genericamente disinteressato alla vita e alla sorte di chiunque... inclusa la propria. Il personaggio è ben caratterizzato, anche se non particolarmente realistico. In effetti appare fin troppo onesto nel mettere la sua bella in guardia dal proprio stile di vita,  ma dopotutto, se voglio vedere un uomo realistico, mi basta mettere il naso fuori di casa (no, non ora, dico in generale...).  Julia è il suo opposto: cresciuta in una famiglia amorevole, colpevole solo di aver fatto un figlio con l'uomo sbagliato, ha l'incrollabile convinzione - evidente anche se non dichiarata a chiare lettere - che con l'amore tutto si risolve. Lei ha vissuto così, con due genitori premurosi e un figliolo adorabile che le hanno insegnato ad amare a vari livelli. Insegnamento che, ahimè, il povero Kenneth non ha mai ricevuto dai suoi genitori, e che l'incondizionato affetto dell'autista e del suo migliore amico non sono riusciti a inculcargli a dovere. Due anime opposte che, come è fisicamente obbligatorio, si attraggono a dispetto delle differenze e delle difficoltà. Non basteranno le "sparate" di Kenneth per scoraggiare Julia, che riuscirà nonostante tutto a stargli vicino e fargli compiere i passi necessari per diventare un adulto equilibrato.

Devo ammettere che ci sono storie che questa trama non approfondisce come mi sarebbe piaciuto, chissà se sarà materiale per futuri lavori. Personalmente avrei dato più spazio alla figura dell'ex di Julia, il quale compare quasi come una meteora e prende una lezione che accetta, mi è parso, con troppa facilità. Inoltre sarei davvero davvero ma davvero curiosa di conoscere le sorti di Braxton, il quale nasconde un certo segreto al suo migliore amico e che, spero per lui, dovrà trovare pace dal tormento di amare qualcuno che non potrà mai ricambiarlo. Sì, questa è una richiesta ufficiale: l'autrice è gentilmente pregata di scrivere un romanzo su Braxton!

Lo stile di Katia Arduini è pulito e scorrevole, corretto e privo di sbavature, come anche di refusi o "errori di distrazione".  Per quanto io non ami particolarmente la narrazione al presente, bisogna sottolineare che si tratta di un lavoro stilisticamente inappuntabile.

Recensione in pillole

Consigliato a chi: crede nell'amore a ogni costo.
I temi trattati: l'abbandono, la solitudine, il senso di colpa.
Il messaggio nascosto nella trama: non ascoltare il passato, non ha niente di nuovo da dirti.

Valutazione finale: ⭐⭐⭐












Nessun commento:

Posta un commento