martedì 10 marzo 2020

LE RECESIONI DELL'ANDRE: Storm Riders, vol.1

Cari lettori e care lettrici, buongiorno a tutti! Oggi la vostra Liz ha letto per voi il primo volume di una serie fantasy che si preannuncia davvero interessante!

SCHEDA
Titolo: Storm Riders - I Predoni delle tempeste: Le tempeste della magia (libro I)
Autore: PT Hylton, Michael Anderle
Casa editrice: Dunwich Edizioni
Genere: Fantasy
Costo: 4.99 euro formato ebook

SINOSSI

In un’epoca in cui la magia governa il mare, Abbey si fida solo della sua spada.

È sempre stata una straniera a Holdgate. Mentre gli abitanti della sua città adottiva dominano i mari con la magia delle tempeste, Abbey preferisce lavorare nella bottega da fabbro di suo padre. E mandare al tappeto chiunque sia abbastanza sciocco da mettere in discussione le sue capacità con la spada.
Ma quando suo padre viene ingiustamente accusato di omicidio, deve sgattaiolare a bordo di una navetempesta e salpare nel tentativo di riscattare il suo nome.
Dopo aver stretto un’alleanza con un giovane mago e un Capitano dai modi sin troppo schietti, Abbey si troverà a vivere un’avventura spericolata.
Presto scoprirà che i leggendari Predoni delle Tempeste – un terrificante gruppo di pirati – sono fin troppo reali. 


RECENSIONE:
Bisogna dire che leggere un fantasy originale è affare molto difficile, al giorno d'oggi, ma questa trama ha qualche elemento davvero unico che mi ha fatto apprezzare molto la lettura.
Il mondo in cui si muovono i personaggi appare non tanto come un paese a sé stante, quanto come una sorta di evoluzione distopica della nostra Terra, che ha attraversato guerre e catastrofi fino ad approdare a un era in cui la magia ha fatto capolino nelle capacità delle persone. Magia che però va convogliata, educata, e controllata. In un mondo del genere, e in una città dominata dalla magia del mare (controllata da maghi accuratamente istruiti chiamati Evocatempeste), una giovane straniera abile spadaccina che potrebbe padroneggiare la magia del fuoco ma non lo fa non può che essere considerata, come minimo, una voce fuori dal coro, Ed è proprio questo che è Abbey: una ragazza 'strana', che lavora in una fucina, non si occupa di magia o di giovanotti, ma sa tenere testa a chiunque con la destrezza della sua lama. Il personaggio è ben descritto e delineato, anche se immagino ci riserverà altre sorprese nel proseguimento della trama: si tratta di una giovane donna di carattere, poco incline a lasciarsi sottomettere e, direi, anche a rispettare le regole alla lettera... così come si scoprirà essere l'Evocatempeste che la affiancherà nelle sue avventure. Per lui il discorso è più complicato, perché dovrà aprire gli occhi su quello che ha sempre ritenuto vero e vedere le bugie sulle quali le sue convinzioni sono costruite, prima di poter diventare un valido aiuto e una persona migliore - meno arrogante, quanto meno. A parte la propensione a scagliare palle di fuoco o evocare onde di tempesta, entrambi i personaggi risultano molto realistici, anche nei rapporti che intrattengono tra loro: amici d'infanzia, si sono allontanati quando Dustin ha cominciato gli studi da Evocatempeste, assumendo diciamo una certa aria di sussiego e superiorità che Abbey non gli perdona tanto facilmente... sarà lui a dover trovare l'umiltà di ammettere i propri errori, prima che i due possano tornare ad essere amici come un tempo. 
Le avventure che vivranno sono degne della miglior storia di pirati: lunghe navigazioni, saccheggi, abbordaggi, duelli di spada e di ingegno, oltre che naturalmente di magia sono presenti direi quasi ad ogni pagina, fino a trasportare il lettore nel cuore dell'azione a combattere insieme ai protagonisti.
Lo stile è molto scorrevole e corretto, semplice e lineare, senza troppi fronzoli o abbellimenti stilistici, così come si addice a una narrazione che deve mantenere un ritmo serrato tra un colpo di scena e l'altro. La trama è ben costruita e ricca di avvenimenti più o meno prevedibili ma comunque proposti al lettore con attenzione e maestria. 
Una lettura sicuramente ottima, della quale attendiamo il seguito con impazienza.

GIUDIZIO FINALE : ⭐⭐⭐ 1/2


Grazie per la lettura e alla prossima, la vostra

Liz Bennet








Potete leggere questa recensione anche sul blog Il Mondo delle Sognatrici


Nessun commento:

Posta un commento