lunedì 3 febbraio 2020

REVIEW PARTY: SUN MOON di Freya Ballada

Cari lettori, oggi il blog partecipa al review party di Freya Ballada.




TITOLO: Sun Moon. Antichi Segreti
AUTRICE:  Freya Ballada
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Fantasy
PAGINE: 376
PREZZO EBOOK: 0,99
PREZZO CARTACEO: 12,48
DATA USCITA : 18 Novembre 2019
LINK ACQUISTO EBOOK AMAZON: cliccare qui
LINK ACQUISTO CARTACEO AMAZON: cliccare qui

SINOSSI:
Tutti i bambini che nascono su quest’Isola hanno un potere. Ma Emily ed Eduard sono speciali perché sono gli unici a poter controllare rispettivamente il potere della luna e del sole. Proprio per questo si reincarnano sempre. Questi due poteri, frutto dell’unione tra la luce e l’oscurità, all’improvviso si separano.
Tra Eduard ed Emily scocca una scintilla che potrebbe aiutarli a scoprire la verità che si cela dietro i numerosi misteri che riguardano le loro vite passate. Ma, ogni volta che lei si lascia andare, nella sua mente compare l’immagine di Eduard che sta morendo e non ne comprende il perché. Riuscirà a capire il motivo della amnesia riguardante le sue vite passate? 
Nel frattempo una forza oscura si risveglia e minaccia l’Isola. I due giovani dovranno combattere contro un immortale che brama vendetta. Riuscirà Emily a proteggere l’amata Isola dal male che incombe? Non sempre ciò che noi pensiamo essere il male lo è veramente.


RECENSIONE:
Diciamo subito che questo è un libro davvero particolare. La trama è ricchissima di avvenimenti e colpi di scena, estremamente originale, per molti aspetti diverso da qualunque altro fantasy io abbia mai letto. Insolito, e perciò tanto più apprezzabile in un genere letterario dove è molto difficile scrivere qualcosa di davvero innovativo, il concetto di un'intera comunità odierna in cui i bambini nascono ognuno con un potere diverso, legato a qualche elemento naturale, in cui i poteri si possono scambiare o rubare, dove antiche profezie determinano il chi-fa-cosa all'interno della comunità stessa.  La storia è piena di colpi di scena e di repentini cambi di rotta, avvenimenti che non sono mai quello che ti aspetteresti, personaggi che non sono ciò che appaiono. La trama pervade persino una classicissima rivelazione "io sono tuo padre", inserito però  in un contesto talmente inaspettato da non essere simile a nessun altro. 
Tuttavia, devo a malincuore segnalare di aver notato alcune carenze strutturali e stilistiche che hanno reso la lettura più difficoltosa di quello che sarebbe stato auspicabile.
A esempio, dubbi mi ha lasciato il tipo di ambientazione. Veniamo subito informati che la trama si svolge su un'isola, chiamata Isola Magic, e che la protagonista vive in un villaggio. La sua prima azione, nell'incipit del libro, è quella di attraversare la foresta per recarsi a far visita al capo villaggio.  Tuttavia nelle pagine seguenti, la protagonista e le sue giovani amiche appaiono condurre una vita fatta di centri commerciali, pizzerie e shopping pari a quella che si potrebbe svolgere in qualunque metropoli moderna, il che mi ha lasciata un po' spiazzata. Si fa anche cenno al fatto che questa popolazione vive celata, nascosta dai normali esseri umani privi di poteri, senza aver quasi alcun contatto con "noi", tuttavia lo stile di vita e la tecnologia che viene utilizzata sono uguali ai nostri: cellulari, televisioni, armi, abbigliamento, sono gli stessi a cui siamo abituati. Anche questo mi ha un po' destabilizzata: non che ci sia niente di male o di sbagliato, ci mancherebbe, tuttavia avrei gradito due parole di spiegazione sul perché e sul come un popolo che vive nascosto in un'isola magica usufruisce degli stessi nostri strumenti.
La mia sensazione è che tutto sia stato un poco affrettato: come dicevo all'inizio la trama è ricchissima, piena di avvenimenti, colpi di scena, rapimenti, salvataggi, battaglie, persone perse e ritrovate, delitti ecc... tanto da darmi l'impressione che ci sia materiale non per uno ma per almeno due romanzi! Ecco, forse sarebbe stato meglio dare maggiore attenzione ai dettagli e alle sfaccettature psicologiche dei vari personaggi principali - che sono in numero piuttosto consistente - e dare alle stampe una dilogia o addirittura una trilogia, che sarebbe risultata sicuramente più dettagliata e approfondita.
Ci tengo a sottolineare che si tratta della mia opinione personale e che non deve certo essere considerata "vangelo"; non dico questo per denigrare Freya Ballada  ne' per criticare asetticamente il lavoro fatto, tutto il contrario!
Vorrei anzi incoraggiare l'autrice a continuare a regalarci le sue trame stupende e originali, magari con un occhio un pochino più attento all'editing formale e strutturale, in modo da evitare errori sicuramente banali ed evitabili (come apposto invece di a posto) e buchi narrativi che lasciano il lettore un poco incerto.

RECENSIONE IN PILLOLE
Consigliato a chi: ama le storie particolarmente movimentate.
I temi della narrazione: l'amore ossessivo, la famiglia, il senso dell'onore e della giustizia, l'amore paterno, il senso del dovere.
Il messaggio nascosto nella storia: è proprio quando pensate di sapere tutto che tutto cambia!
Trama/originalità: ⭐⭐⭐⭐
Giudizio complessivo:⭐⭐⭐






1 commento: