lunedì 13 gennaio 2020

RECENSIONE: CYGNUS di Rhoma G.

Buongiorno.
ho letto questo libro tempo fa ma ci tenevo a presentarvelo perché l'ho trovato davvero delicato.

SCHEDA
TITOLO: Cygnus
AUTORE: Rhoma G.
PAGINE: 318
GENERE: Fantasy, erotic romance.
CASA EDITRICE: Self publishing
PREZZO: 2.99 euro ebook




SINOSSI
Nel cuore rigoglioso e magico dell’Irlanda, dove la realtà si mescola all’incanto, e la magia dei miti celtici si respira insieme all’aria profumata della foresta di Whoille, sta per accadere qualcosa di terribile. I Molokos sono in subbuglio, l’adepta zero sta per tornare e il sangue degli innocenti comincerà a scorrere…
Mi chiamo Mira Doyle e sono stata rapita.
Distesa su un giaciglio, dolorante, legata e bendata, aspetto che il mio destino si compia. Sono terrorizzata, e furiosa.
Solo poche settimane prima, avevo realizzato il sogno della mia vita, poi, senza una ragione apparente, sono stata catapultata in un incubo.
Il mio aguzzino vuole usarmi e uccidermi; vuole proteggermi e liberarmi.
É spietato e gentile. Ha due facce, mi confonde.
I giorni trascorrono ed io resto in vita, allora riprendo a sperare.
Presto conoscerò la verità, saprò perché mi è stata negata la libertà e risparmiata la vita. Saprò perché non sono più sicura di voler fuggire e tornare indietro.
Il mio cuore è spaccato in due e non so su quale metà mi trovo.
Voglio andare a casa, voglio restare qui.
Il mio nome è Amon Dougherty, e sono un mostro. Una misera caricatura di ciò che ero un tempo. Sono assetato di sangue e vendetta.
Non vedrò luce, non troverò pace fino a quando non avrò scovato chi ha rovinato la mia vita, e gliela farò pagare. Per far sì che ciò avvenga sono disposto a tutto, anche ad uccidere. Adopererò i mezzi necessari e userò gli individui giusti. Mi servirò di lei, del suo nome, del suo sangue, e ciò che le sue origini rappresentano. Il male, puro e assoluto.
Alla fine la distruggerò. Se mai ne avrò il coraggio…
Negherò la realtà, ignorerò la verità, e renderò più oscura la mia anima.
Voglio che se ne vada, voglio che resti.

Un castello dalla bellezza secolare, una leggenda mistica, l’effigie di un algido cigno, ambientazioni ombrose e dense di fascino, sono gli ingredienti di questa storia incredibile e avventurosa, che vedrà Mira, giovane studiosa, e Amon, uomo misterioso e dalla doppia faccia, combattere contro un nemico comune, invisibile e sanguinario.

RECENSIONE
Be', per amore di verità devo ammettere subito che le storie ambientate tra antiche tradizioni, fate e streghe mi affascinano a prescindere, essendo io una appassionata di miti e favole celtiche. 
Tuttavia non tanto da assopire la mia personale maestrina-con-la-penna-rossa interiore. Anzi, se possibile divento ancora più critica nei confronti delle opere che trattano temi a me cari, perché non potrei sopportare di esserne delusa.
Ecco, tutto questo con Rhoma G. non è successo!
Questa trama ci porta nel cuore di un'Irlanda magica e suggestiva, dove i paesaggi si susseguono maestosi e magnifici, catturando il nostro sguardo e la nostra attenzione. Il carattere dei personaggi è chiaro e ben descritto fin da subito: la protagonista, Mira, è una persona come tante, la classica ragazza della porta accanto che vede realizzarsi i suoi sogni professionali all'improvviso e ne rimane ovviamente entusiasta. E' vitale e caparbia, giovane e solare, decisa anche se un po' di timidezza ogni tanto fa capolino, perché in ognuno di noi convivono tutti questi aspetti. Il protagonista maschile è in qualche modo la sua controparte, il suo doppio speculare, nonché per una grossa parte della trama  il suo antagonista. Per non dire il suo nemico. Si tratta di un uomo che percepiamo subito come ferito, nel corpo e nella mente, da una vita di troppo dolorose perdite. Privato dal destino della capacità e del desiderio di amare, dovrà compiere un duro viaggio interiore per recuperare la propria umanità ed esprimerla insieme alla donna che l'ha risvegliata.
Lo stile pulito, impeccabile, semplice e privo di inutili fronzoli dell'autrice ci regala una storia magica e romantica alla fine della quale, naturalmente, l'amore non potrà che trionfare.

RECENSIONE IN PILLOLE
Consigliato a chi: subisce il fascino celtico
I temi trattati: il dolore, la perdita, il lutto, il fanatismo, il coraggio, la speranza.
Il messaggio nascosto tra le righe: non tutto il male viene per nuocere (se si ha il coraggio di cambiare)
Voto finale ⭐⭐⭐⭐ 


1 commento:

  1. Hai colto ogni peculiarità! Fantastica recensione, grazie mille,
    Rhoma

    RispondiElimina