mercoledì 8 gennaio 2020

LA VITA DELL'ANDRE: Ho idea di essere una stronza.

Mi viene il grave sospetto di essere un po' stronza.
Hai visto mai...
Il fatto è - detta proprio alla veloce - che faccio fatica a gestire le debolezze altrui.
Già.
Non che non ne abbia di mie, eh, ci mancherebbe. Ho avuto due - anzi, anche tre - momenti piuttosto
difficili nella mia vita per il resto abbastanza tranquilla, e a parte il primo (ero giovane giovane) li ho sempre gestiti per conto mio. 
Che anche lì... la prima volta ho coinvolto una persona per aiutarmi ma la cosa ha funzionato solo temporaneamente, infatti il secondo momento difficile che ho sperimentato alcuni anni dopo, è stato semplicemente la riproposizione del primo che, evidentemente, non era stato risolto adeguatamente.

Io sono il tipo che si farebbe squartare prima di ammettere di essere a disagio, capite?
La risposta alla domanda "come stai" per me è sempre "Oh, dai, tutto bene". Poi magari ho la polmonite, i miei figli mi odiano, sto per divorziare e mi hanno appena sfrattata e licenziata, ma non  te lo butto addosso alla prima occasione. Lo trovo... inappropriato. Quasi volgare. Impudico. Ecco. Forse questa è la parola più giusta: io ho pudore delle mie debolezze.

Magari questo mi ha fatto sviluppare la convinzione che si debba darsi da fare per tirarsi fuori dai pasticci con le proprie manine sante, non so. Oppure che dobbiamo tutti imparare a convivere con le nostre magagne senza ammorbare il prossimo coi cazzacci nostri. 

Non che io non sia disponibile eh, ci mancherebbe. Al contrario, sono sempre a disposizione per dare una mano a chi sta attraversando un momento complicato, se è nelle mie possibilità farlo. Ho diversi amici che possono testimoniare questo semplicissimo fatto. 

E tuttavia non riesco più a gestire quelli che si piangono addosso - anche quando ne hanno validissimi e comprovati motivi. Niente, non ce la faccio: nemmeno a fare finta. Probabilmente alla mia sfera emotiva manca un pezzo, vai a capire.

Quindi vedete, non è per dire. Ho solide basi per ritenerlo. Mi sa proprio di essere una stronza.






1 commento:

  1. La definirei ' Sindrome da Pollianna incompleta' - SiPI
    Cerco di non farti vedere il mio fianco debole però, anche tu, cortesemente, copri il tuo ecchecazzz...!
    Però effettivamente Stronza suona meglio!!

    RispondiElimina