sabato 28 dicembre 2019

VITA DA SCRITTRICE. Va bene, si comincia.

Ordunque.
Se c'è qualcosa di cui non mi si può certo accusare, è l'umiltà! Io non sono umile. La parola stessa mi infastidisce profondamente, forse perché sono stata esortata tante volte a esserlo, quand'ero una ragazza con delle idee piuttosto chiare che non esitavo a esprimere al mondo quanto più vivacemente possibile... anche in situazioni nelle quali avrei francamente fatto meglio a tacere 😄

Vantaggi della gioventù.

E comunque la mia mancanza di umiltà, unita un pizzico di voglia di protagonismo, mi porta qui. 
Oh, la voglia di protagonismo vi stupisce? Suvvia, sono una scrittrice! Per cos'altro scriviamo, noialtri, se non per essere protagonisti di storie che non sono le nostre?
Mentre tengo le dita saldamente incollate a questa tastiera, sento distintamente il cervello che mi sprona: 

"Ok hai scritto tre libri di discreto successo, vuol dire che ne sai. Perché non condividere?"

L'idea mi è venuta perché una delle domande che mi vengono rivolte più spesso durante le interviste è: cosa consiglieresti a chi si accosta alla scrittura per la prima volta? Grande, mi son detta. Qui c'è gente che è davvero interessata alla mia opinione. Fico. Molto fico! Totale mancanza di umiltà, ricordate? 

Ecco come nasce quella che spero diventerà una bella rubrica sulla vita da scrittrice e come sopravvivere. Magari coniugandola con un paio di figli e una vita "normale" fuori dalle pagine di un libro. 

E quindi, al lavoro! Sarà un viaggio meraviglioso, vedrete!


Nessun commento:

Posta un commento