sabato 14 dicembre 2019

LE RECENSIONI DELL'ANDRE: ENDER'S GAME, di Orson Scott Card

Ciao a tutti oggi vorrei raccontarvi uno dei miei libri preferiti di sempre, si tratta di Ender's Game, di Orson Scott Card.

TITOLO: Ender's Game
AUTORE: Orson Scott Card
CASA EDITRICE: Nord
GENERE: Fantascienza
PAGINE: 310
PREZZO: 6.99€ ebook; 12.66€ copertina rigida: 8.20€ copertina flessibile



SINOSSI
L’ultimo attacco alla Terra da parte degli alieni risale a ottant’anni fa, tuttavia la guerra non è finita. Per scongiurare la possibilità che, un giorno, la razza umana venga cancellata da una nuova e ancor più devastante invasione, sono state costruite armi sempre più potenti e ideati vari sistemi di difesa. Inoltre, per sfruttare le straordinarie capacità di alcuni bambini, è stata creata una Scuola di Guerra, destinata a formare un’élite di geni militari. Ed è in questo luogo altamente competitivo, in cui si simulano al computer azioni belliche di ogni tipo e si elaborano tattiche e strategie di grande complessità, che viene portato Andrew «Ender» Wiggin: ha soltanto sei anni e lo aspetta un addestramento feroce in un ambiente spietato, ma lui è un genio tra i geni, nato con le doti di un superbo comandante. Ed è l’unico in grado di vincere tutte le «partite» combattute nella Sala di Battaglia. Ma qual è il prezzo da pagare per essere davvero il migliore? E dove finisce il gioco e comincia la realtà?


RECENSIONE
Viene spesso definito un romanzo per ragazzi (quasi tutti i protagonisti sono molto giovani) ma la profondità e l'emotività evocata dal protagonista raccomandano la lettura anche agli adulti, i quali potranno forse essere indotti a una più profonda comprensione dell'animo umano attraverso le tribolazioni del protagonista. Siamo alcuni decenni nel futuro. La Terra ha subito un attacco da parte di una potenza aliena e ha vinto per miracolo. Fin da quel momento, la razza umana si è adoperata per trovare e addestrare il futuro comandante delle truppe di difesa terrestri, allo scopo di essere pronti per la prossima invasione. Questo comandante è Andrew Wiggin, detto Ender, un bambino che quando viene selezionato e inviato alla scuola di battaglia in orbita ha solo sei anni ma è dotato di una intelligenza spiccatissima e di una straordinaria empatia che gli consente di comprendere profondamente il proprio nemico... e per questo di essere in grado di distruggerlo. Che si tratti di alieni o di avversari umani, Ender non mostra pietà, non mostra debolezza: egli colpisce per distruggere. Definitivamente. Tutta la trama ruota intorno all'addestramento di Ender, il quale diventa una sorta di arma nelle mani dei suoi superiori, che non prendono in considerazione il dolore che il "vivere per uccidere" provoca nell'animo sensibile del nostro giovanissimo generale. Egli si strugge, si anniennta poco a poco nella necessità di difendere la Terra, ma ad ogni battaglia, ad ogni uccisione, perde un poco di sé stesso, soffrendo per ogni nemico che distrugge e che, come lui stesso dice, nel momento in cui riesce a capire, comincia ad amare. 
Orson Scott Card ci conduce in punta di piedi nel cuore stesso del protagonista e dei suoi più leali compagni, per farcene consocere la forza, ma anche le debolezze e l'acuta sensibilità. Assistiamo muti e impotenti al cambiamento di Ender, che via via diventa apparentemente sempre più duro, sesmpre più spietato, ma che non perderà mai in fondo la sua innocenza, che sarà  contemporaneamente il suo più grande pregio ma anche la sua più potente - benchè inconsapevole - arma di distruzione.
Se Ender trionferà contro gli alieni e quanto gli costerà la lunga strada verso la battaglia finale, lo lascio leggere a voi. Ma vi raccomando di trattare questo personaggio con l'amore e la devozione che merita il suo giovane cuore.

RECENSIONE IN PILLOLE
Consigliato a chi: PUO' ANCORA COMPRENDERE L'INNOCENZA
Il messaggio nascosto nel libro: LA RABBIA DISTRUGGE PIU' CHI LA PROVA CHE CHI LA SUBISCE
Voto ⭐ E LODE




Nessun commento:

Posta un commento