domenica 15 dicembre 2019

LE RECENSIONI DELL'ANDRE: DEFIANCE serie tv


Recentemente ho cominciato a guardare una serie tv intitolata Defiance. Si tratta di una serie distopica in cui una guerra su scala mondiale contro i Votan, ossia gli alieni, ha cambiato il volto della Terra, lasciandola semidistrutta. La città di Defiance (ex Saint Louis) è una città indipendente il cui sindaco Amanda Rosewater (Julie Benz, una vera veteranba delle serie televisive con al suo attivo partecipazioni in Buffy, Roswell, NCIS, CSI, Dexter, Desperate Houswife e chi più ne ha più ne metta) difende strenuamente la città dall'egemonia del governo centrale terrestre. A Defiance vivono e convivono più o meno pacificamente un buon numero di razze Votan, ognuna con le proprie caratteristiche peculiari, tradizioni e ambizioni. A seguito di un attacco alla città orchestrato dal governo centrale, in città si stabilisce un nuovo sceriffo. Si tratta di Joshua Nolan (Grant Bowler, già visto in True Blood, Lost, Ugly Betty), ex combattente con una figlia adottiva Votan che manterrà ordine e giustizia in un mondo distrutto e in precario equilibrio. La serie è suddivisa in puntante di circa 50 minuti, al momento ne sono state pubblicate tre stagioni. Si tratta di una sorta di via di mezzo tra le serie televisive properiamente dette e il vecchio concetto di telefilm, poichè ogni puntata presenta una storia autoconclusiva e anche il proseguimento di storie e trame che invece si intrecciano per molte puntate a fila. Devo dire che non è una serie approfonditissima o particolarmente complessa. La trama di tutti gli episodi è estremamente corale, quasi a "nascondere" un vero e proprio protagonista.  In realtà mi pare di poter dire che questo protagonista in sordina sia proprio Nolan, personaggio alquanto 'tamarro', il classico simpaticone con la battuta sempre pronta e col cazzotto facile che, diciamolo, normalmente sta simpatico a tutti. Gli altri personaggi di rilievo sono Irisa Nyira, la figlia adottiva di Nolan, una Votan con un passato molto difficile sia prima sia dopo l'adozione, che rappresenta l'anima spirituale della serie e la famiglia Tarr (votan) la quale ci dimostra che le liti famigliari al coltello non sono una prerogativa umana. 

Nonostante sia chiaramente, almeno per ora, una serie a basso budget, Defiance ha stuzzicato il mio interesse. Vedremo come prosegue.

VOTO:  

Nessun commento:

Posta un commento