sabato 7 dicembre 2019

LE RECENSIONI DELL'ANDRE: "DAGON" di Mysano

Buongiorno a tutti.
Oggi voglio parlarvi di una lettura dalla quale mi aspettavo molto e che non mi ha delusa.

Titolo: DAGON
Autore: MYSANO
Genere: ROMANCE
Casa Editrice: SELF PUBLISHED
Pagine: 416
Costo: GRATIS CON K.U.; 2,99€ EPUB; 15,65€ CARTACEO
Link d'acquisto: cliccate qui
  

SINOSSI:
Ho passato tutta la mia esistenza cullando la convinzione che la perfezione non esistesse, che quel canone di assoluta e compiuta bellezza fosse soltanto uno standard irraggiungibile per chiunque, anche per una come me che ha trascorso la vita tra concorsi di bellezza e sfilate d’alta moda.
Poi però ho visto lui.
Rude, scostante, impassibile.
L’unico uomo al mondo che, se fossi una donna intelligente, mi studierei di evitare.
L’ho guardato fissarmi preoccupato attraverso la coltre di sangue che gli ricopriva il viso, linfa vitale che aveva versato per me, ed è stato allora che ho capito quanto mi sbagliavo.
La perfezione esiste e porta il nome di Dagon. 



RECENSIONE:
Ho letto questo romanzo veramente con piacere. 
Si tratta del terzo volume di una serie Romance che racconta le vicende di una serie di coppie. Questa volta è il turno di Dagon e Charlotte.
Ora diciamo subito che il punto forte attorno a cui ruota la trama è indubbiamente il protagonista, Dagon appunto. Devo ammettere che Dagon è esattamente il tipo di personaggio che apprezzo in un romance: rude, scostante, antipatico, sarcastico ai limiti dell'insolenza (anzi, diciamo pure oltre quei limiti...) totalmene disinteressato agli altrui sentimenti o benessere, concentrato unicmente su un'edonistica ricerca del piacere fisico e sul suo complesso passato. E' un bisonte vero e proprio, un animale selvaggio e indomabile, un uomo che non esiterebbe a passarti sopra con un caterpillar e magari a fare marcia indietro tanto per essere sicuro di averti steso per bene. Almeno... a prima vista. Le cose cambiano quando si affaccia all'orizzonte una donna che manda in fumo tutta la sua arroganza. Una donna tanto lontana e tanto diversa da lui che di più non si potrebbe, alla quale Dagon scopre poco a poco di tenere. L'autrice ci conduce nel labirinto complicato dei sentimenti di Dagon, facendoci scoprire poco a poco la sua emotività e i suoi sensi, abilmente sepolti dietro la rude scorza con la quale si riveste. Un personaggio senza cedimenti, fatto apposta - come la migliore tradizione vuole - per farci desiderare di essere al posto di Charlotte. 
Scrittura impeccabile, non una sbavatura stilistica, non un refuso, ottimo editing e cura del dettaglio. Menzione d'onore per i dialoghi che coinvolgono Dagon e Charlotte specialmente nella prima metà del romanzo: ironici, scanzonati, estremamente reali - tutte abbiamo sognato di rispondere a tono a un maschio alfa che si crede Dio in terra (tranne che Dagon lo è davvero...). Lavoro molto apprezzato e che mi sento di consigliare senz'altro a tutti gli amanti del genere.


RECENSIONE IN PILLOLE
Consigliato a chi: ama i bisonti :-)
Il messaggio nascosto del libro: le scorze dure nascondono spesso un cuore morbido

Voto ⭐⭐⭐⭐ e 1/2









Nessun commento:

Posta un commento