martedì 31 dicembre 2019

SEGNALAZIONE ROMANZO: SENZA TEMPO di Chiara Cipolla e Lorena Corvin

Carissimi lettori, oggi vi segnalo un nuovo romanzo in uscita.

SCHEDA:
Titolo: Senza Tempo
Autore: Chiara Cipolla e Lorena Corvin
Editore: Self
Genere: Fantasy Romance
Prezzo: 0.99€

Data di Uscita: 07/01/2020



SINOSSI:
Sono come il fuoco e il ghiaccio…
il sole e la luna…
il giorno e la notte.

Nella remota oscurità il Demonio aveva plasmato una creatura dannata, senza cuore e senza tempo.
Francia 1855: Evan è un bellissimo vampiro millenario dagli occhi di ghiaccio e dal fascino irresistibile, odora di morte e lascia dietro di sé una scia di cenere e sangue. 
Nei secoli conosce molte persone e visita innumerevoli luoghi. Ama particolarmente la Francia dove frequenta l’aristocrazia e le belle donne. Ancora non sa che il suo destino deve intrecciarsi con quello di…

Scozia 2018: Cathrine è una ragazza dai fluenti capelli rossi e dagli occhi verdi. In lei vivono due anime distinte, quella dura e sincera delle Highlands e quella più frivola ed esuberante della vita londinese.  
Costretta a lasciare Londra per tornare in Scozia, si trasferisce con la famiglia in un castello, ricco di fascino e mistero, dove incontra… 
…Evan che entra nella sua vita senza chiedere il permesso. 
La loro è un’unione difficile, complicata da loro stessi e osteggiata dalle forze del male. Eppure l’amore che li travolge è profondo e incondizionato fatto di baci e carezze, ma anche di piacere carnale senza freni.
 Lui le insegnerà ad avere forza e fiducia.
Lei gli insegnerà ad amare.
Ma unire due vite così lontane non può non avere un prezzo. La tirannia del tempo e l’ira del Demonio proiettano Evan e Cathrine al centro della lotta infinita fra il bene e il male. Uno scontro al limite delle loro forze sotto gli occhi dell’Onnipotente, che chiederà loro un sacrificio altissimo.





lunedì 30 dicembre 2019

SEGNALAZIONE ROMANZO: UNA SANTA MANCATA di Maria Cristina Pizzuto per Tulipani Edizioni

Scheda tecnica: Filomena Pizzuto – Una santa mancata.
Nome: Maria Cristina
Cognome: Pizzuto
Casa Editrice: Tulipani Edizioni
Genere: Saggio religioso, biografia
Prezzo E-book: 0,99 offerta lancio


Sinossi:
Ci sono grandi donne da scoprire e grandi opere da conoscere. Chi è Filomena Pizzuto? Perché
l’autrice ci racconta della sua vita? L’autrice ci prende per mano in questo viaggio interiore,
raccontandoci della vita di Filomena Pizzuto e non solo: l’autrice ci porta indietro nel tempo,
mostrando gli usi e costumi, delle esperienze, delle conseguenze di alcune scelte. Perché il passato è
il laccio con cui ci leghiamo al presente. Tocca a noi spezzarlo o stringerlo.

Biografia Autrice:
Sono nata a Milano e la mia infanzia l'ho trascorsa a Bresso (MI)
All'età di 13 anni la mia famiglia si è separata. Mio papà è rimasto a Bresso, (MI) mentre io e mio
fratello di 10 anni in meno di me, siamo andati ad abitare a Gorgonzola (MI).
Ho fatto lì tutte le superiori. Era un liceo scientifico sperimentale ad indirizzo ambientale.
Ho fatto i primi 6 mesi di università alla Bicocca con facoltà di Geologia. Al secondo anno avrei
potuto prendere l'indirizzo di geologia marina ma mi sono fermata molto prima perché avevo capito
che non era quella la mia vera vocazione. Appena ho trovato lavoro sono uscita da scuola.
Ho scritto dalla 3° media circa, in primis poesie poi mi sono dedicata sia a quelle che a scrivere
racconti con modalità diverse di scrittura.
Ho pubblicato diversi romanzi, e un saggio sull’anoressia.
Attualmente abito a Fara Gera d'Adda (BG)

Ho scritto questo libro perché…
Il libro è nato dall'idea di poter far uscire il vissuto di Filomena Pizzuto per poter valorizzare questa
persona rimasta nascosta nel mondo, ma che ha dato tanto e da lei prendere spunto per raccontare
delle virtù e dei piccoli gesti con cui portarle in un mondo che sta sempre più perdendo i valori
morali del cuore per dei valori più egocentrici

Vi lasciamo con un estratto…
Perché le persone avevano passato le sofferenze della guerra ed avevano imparato ad apprezzare le
piccole sfumature della vita, vi era complicità, rispetto e soprattutto condivisione. Ognuno aiutava
l'altro per quello che poteva. Ovviamente non tutti anche in quel periodo, erano così altruisti, ed
anzi probabilmente la maggioranza era attaccato al suo panino, sua unica fonte di vita. Quindi non
nascondiamoci quando diciamo che prima era meglio... non è vero... Noi stiamo molto meglio
fisicamente parlando, ma stiamo peggio internamente e spiritualmente, perché il nostro cuore è
privo di valori, o meglio ci sono, ma non riescono a concretizzarsi in questa vita.




domenica 29 dicembre 2019

RECENSIONE DI THE WITCHER - la serie TV di cui tutti parlano :-)

Va bene, lo so: è una patologia incurabile. La verità è che di questa serie tutti parlavano già fin dal lontano (per modo di dire) Lucca Comix, dove Andrzej Sapkowski era l'ospite più gettonato.
Ho visto la prima puntata la sera del 20 dicembre (data del release) e l'ho finita entro il 21 sera 😅
Cosa ne penso, dunque...




RECENSIONE

In tutta onestà, la mia primissima impressione non è stata totalmente positiva. Ho avuto la netta sensazione che la sceneggiatura fosse scritta per chi aveva letto i libri (cosa che io non ho fatto) e che quindi ci fossero dei "buchi narrativi" che pur non arrivando a compromettere la trama, potevano essere davvero riempiti solo da chi conosceva già Il nostro Geralt di Rivia. Fin dai primi minuti, veniamo sommersi da un mare di strani nomi dei informazioni che sembrano un po' "buttate là", senza spiegazioni. 

La storia tratta le avventure di Geralt, uno degli ultimi Witcher: esseri umani geneticamente modificati e addestrati per la caccia ai mostri. Il mondo di Geralt è popolato dalle più inusuali creature: non solo maghi e Razze Antiche (elfi, nani, gnomi) ma bestie mostruose di tutti i generi e qualità, da far impallidire Shalob e i Balrog! Il territorio è quasi tutto sottoposto all'impero di Nilfgaard, tranne alcuni territori del nord, suddivisi in piccoli regni sempre in lotta tra loro. In questo scenario si muove Geralt, nomade e non necessariamente ben visto dagli abitanti dei villaggi dove si ferma. I Witcher infatti, nonostante uccidano  i mostri che perseguitano la popolazione, sono considerati infidi e pericolosi.


I filoni narrativi su cui si muove la serie sono tre: quello che riguarda Geralt direttamente, quello che riguarda Yennefer, una potente e dotata maga, e quello che riguarda Cirilla, bambina dai poteri prodigiosi e non del tutto compresi (ancora) legata a Geralt nientemeno che dal destino. La narrazione funziona davvero quando riguarda i tre personaggi singolarmente. Tuttavia, come già indicato all'inizio, c'è secondo me un problema di sceneggiatura nel momento in cui si vuole dipingere il quadro d'insieme: i tre filoni convergono, alla fine, ma devo ammettere che all'inizio ho fatto un po' fatica a seguire il filo della trama a causa dei frequenti "salti" temporali che secondo me non sono gestiti benissimo. Una volta capito "come gira il fumo" però, la trama decolla davvero, diventando più interessante e più incalzante con l'andare degli episodi. 


Henry Cavill è un ottimo Geralt. Ora, so che mi attirerò gli strali dei fan, ma io non sono una sua

grandissima estimatrice, lo trovo un po' sempre uguale a se' stesso. In questa parte però è calato benissimo: disilluso, scontroso, poco incline a qualunque tipo di rapporto umano, si aprirà poco a poco - oddio non che diventi mai un allegrone, eh? - anche grazie a Ranuncolo, un giovane bardo che lo segue per narrarne le gesta. Le interazioni tra i due sono spesso spassose ai limiti della comic novel. E lo dico come un fatto positivo: una delle caratteristiche che ho più apprezzato della serie, infatti, è proprio questa sorta di scanzonata leggerezza che senza nulla togliere all'atmosfera da fantasy classico rende, rende tutto più leggero e godibile.


Ultima nota personale: da appassionata di Bonelli, non posso non notare come Ian Aranill, valiedarto degli albi Dragonero, debba a Geralt più di qualcosina nella carattere e nell'aspetto fisico.





RECENSIONE IN PILLOLE:

Consigliato a chi: ama le saghe fantasy pure e classiche alla Tolkien
Temi trattati: la diversità, il coraggio, la lealtà, la ricerca del potere, la determinazione
Messaggio nascosto tra le righe: al destino non si sfugge
VOTO: ⭐⭐⭐⭐ 




sabato 28 dicembre 2019

VITA DA SCRITTRICE. Va bene, si comincia.

Ordunque.
Se c'è qualcosa di cui non mi si può certo accusare, è l'umiltà! Io non sono umile. La parola stessa mi infastidisce profondamente, forse perché sono stata esortata tante volte a esserlo, quand'ero una ragazza con delle idee piuttosto chiare che non esitavo a esprimere al mondo quanto più vivacemente possibile... anche in situazioni nelle quali avrei francamente fatto meglio a tacere 😄

Vantaggi della gioventù.

E comunque la mia mancanza di umiltà, unita un pizzico di voglia di protagonismo, mi porta qui. 
Oh, la voglia di protagonismo vi stupisce? Suvvia, sono una scrittrice! Per cos'altro scriviamo, noialtri, se non per essere protagonisti di storie che non sono le nostre?
Mentre tengo le dita saldamente incollate a questa tastiera, sento distintamente il cervello che mi sprona: 

"Ok hai scritto tre libri di discreto successo, vuol dire che ne sai. Perché non condividere?"

L'idea mi è venuta perché una delle domande che mi vengono rivolte più spesso durante le interviste è: cosa consiglieresti a chi si accosta alla scrittura per la prima volta? Grande, mi son detta. Qui c'è gente che è davvero interessata alla mia opinione. Fico. Molto fico! Totale mancanza di umiltà, ricordate? 

Ecco come nasce quella che spero diventerà una bella rubrica sulla vita da scrittrice e come sopravvivere. Magari coniugandola con un paio di figli e una vita "normale" fuori dalle pagine di un libro. 

E quindi, al lavoro! Sarà un viaggio meraviglioso, vedrete!


venerdì 27 dicembre 2019

SEGNALAZIONE ROMANZO: A PROPOSITO DI AUDRY di Daniela Perelli per Tulipani Edizioni

Scheda tecnica: A proposito di Audrey
Nome: Daniela
Cognome: Perelli
Casa Editrice: Tulipani Edizioni (fuori collana)
Genere: Narrativa per ragazzi
Prezzo E-book: 0,99 offerta lancio


Sinossi:
Audrey è un cucciolo di chihuahua che, una volta persa la mamma e dopo l’adozione
dei suoi fratelli, si sente tanto sola e spaesata. Decisa a ritrovare la sua famiglia,
scappa dal canile nel quale è nata e comincia così la sua avventura. Solo che, durante
la sua ricerca, qualcosa accade: viene soccorsa da una nonna e dalla sua nipotina che
si affezionano tanto a lei da tenerla con loro.
Impara a conoscerle e si rende conto che non può lasciarle perché, tristi e sconsolate,
si ritrovano ad affrontare una situazione davvero difficile.
Riuscirà Audrey ad aiutarle e, nel frattempo, a trovare la sua famiglia canina?
Intanto anche le famiglie adottive di Milly, Leila e Ronny, anch’essi sempre
speranzosi nel ritrovare la loro coraggiosa Audrey, avranno momenti intensi e di
commozione da affrontare.

Biografia Autrice:
Daniela Perelli. Nata a Genova il 6 giugno 1980, si è diplomata come Tecnico dei
Servizi Ristorativi e specializzata in pasticceria. Ha lavorato per due anni a contatto
con i bambini come educatrice e animatrice turistica, coltivando la passione per la
danza, il canto e la lettura. Vive a Genova con il marito Alessandro, i figli Giulia e
Luca e la loro cagnolina Stella. Responsabile della collana rosa "Un cuore per capello",
autrice di libri di ricette, romance contemporanei, racconti e novelle con ambientazione
storica, ha pubblicato tramite il self publishing ed è autrice per la Collana Floreale, ed
ex autrice Rizzoli per la collana You Feel. Redattrice della rivista "Pink magazine
Italia", gestisce il suo sito "La piccola bottega del cuore di Daniela", dove pubblica
articoli, ricette e consigli di lettura e la rivista amatoriale femminile "Semplicemente
amiche". Da poco autrice per il settimanale 'Intimità', ambasciatrice e modella curvy
per Beautifulcurvy, ha aperto un piccolo brand d’abbigliamento, Sweet Girl, per tutte
le taglie.

Ho scritto questo libro perché…
Stella fa parte della nostra famiglia, una piccola Chihuahua che, per carattere sveglio,
per la sua dolcezza, mi ha ispirata a scrivere questa storia. In genere, anche quando
scrivo rosa, un protagonista a quattro zampe difficilmente manca. Gli animali ti
salvano davvero: se non ci fosse stata lei difficilmente saremmo riusciti a superare la
morte di Lili, la barboncina che ha vissuto con noi tredici anni. E anche qui, Audrey,
in qualche modo salverà molte persone.

Vi lasciamo con un estratto…
Se fossi stata adottata forse non avrei più avuto la possibilità di ritrovarli tutti, quindi
dovevo agire in fretta e il momento perfetto era quando mi portava la ciotola con il
cibo perché, non appena avesse aperto la porticina della casetta, avrei colto tutti di
sorpresa e sarei corsa via. Ce la potevo fare, ne ero certa. Dovevo solo aspettare il
momento perfetto e correre senza guardarmi indietro…





giovedì 26 dicembre 2019

RECENSIONE DI A LIGHTHOUSE FOR CHRISTMAS di Samantha Lombardi

Per questo giorno di Santo Stefano, non potevamo che raccontarvi una bella storia natalizia!

Titolo A LIGHTHOUSE FOR CHRISTMAS
Autore SAMANTHA LOMBARDI
Casa Editrice SELF PUBLISHED
Pagine 158
Costo 1,70€ EBOOK - 9,26€ CARTACEO. Disponibile per Kindle Unlimited

SINOSSI
Fernando e Graham sono una coppia come tante. Graham, irlandese purosangue, è uno stimato archeologo. Fernando, spagnolo trapiantato a Dublino, è un attore shakespeariano che si paga gli studi lavorando come commesso. Si ritrovano a ridosso delle Feste Natalizie con Graham che vorrebbe fare una sorpresa a Fernando grazie alla complicità di Mina, la miglior amica di quest’ultimo. L’archeologo fingerà di dover partecipare ad una conferenza fuori città, scatenando le ire dello spagnolo convinto di passare il suo primo Natale insieme all’uomo che ama. Una sera però, Fernando ha una visione. Il dono del ragazzo sarà portatore di dubbi o verità? Il loro sarà un Natale felice o una festa da dimenticare?




RECENSIONE
E' Natale, cari lettori, niente di meglio di una storia come questa, una trama romantica, tenera, di quelle che vi faranno venire gli occhi a forma di cuore almeno fino a Capodanno!
Samantha Lombardi abbandona temporaneamente Iridion coi suoi cavalieri (per maggiori informazioni, date un'occhiata qui) - anche se in realtà un ombra di Iridion aleggia anche sopra questa graziosa novella - per raccontare una storia d'amore classica, un romance puro, dove sentimenti, emozioni, dubbi e gelosie la fanno da padroni. Segreti, incomprensioni e passione sono gli ingredienti di questa novella natalizia che ha tutti le caratteristiche di un romance di ottimo livello.

RECENSIONE IN BREVE:
Consigliato a chi: ama farsi venire gli occhi a cuoricino.
I temi trattati nella trama: la fiducia, l'incomprensione, la paura, il senso di inadeguatezza.
Il messaggio nascosto tra le righe: le incomprensioni si risolvono con la complicità.
Voto: 

martedì 24 dicembre 2019

LA VITA DELL'ANDRE: DUE PAROLE SUL SOLSTIZIO D'INVERNO

Buongiorno a tutti.
Chi mi conosce personalmente sa che sono da sempre appassionata di antiche tradizioni legate ai culti   religiosi che i nostri ancestrali progenitori praticavano ai tempi in cui la vita umana era ancora inestricabilmente legata ai ritmi della natura.

Tra questi culti, quelli legati ai solstizi rivestono senz'altro un'importanza cruciale.
Durante il solstizio invernale, fissato generalmente al 21 dicembre e che quest'anno è avvenuto la mattina del 22 alle 5:19, la luce conosce il suo momento di minimo splendore, ovvero le ore in cui il sole resta al di sopra l'orizzonte sono veramente poche (oggi, solo 8 ore e 43 minuti). Durante i giorni del Solstizio, il sole sembra restare immobile nel punto più basso dell'orizzonte celeste per ben tre giorni, prima di ricominciare la sua lenta risalita allungando le giornate impercettibilmente ma inesorabilmente fino al successivo Solstizio, quello estivo.

Gli Dei che sono stati assimilati al sole nascente sono stati innumerevoli (Dionisio, Tammuz, Zeus, Horus...) e Cristo - che nasce tra il 24 e il 25 dicembre proprio quando il sole comincia a risalire, è solo uno dei tanti.

A Roma i festeggiamenti solstiziali erano dedicati al Sol Invictus, il sole invincibile. I festeggiamenti facevano parte dei Saturnalia e ne erano l'apice, il momento principale. Il culto prevedeva che i romani si scambiassero doni sotto la protezione della dea Strenia, una divinità di origine probabilmente sabina che era simbolo del nuovo anno, di prosperità e salute. Da questa tradizione e dal nome della dea, deriva la nostra tradizione di scambiarci le strenne natalizie.

Nei paesi celtici del nord si festeggia Yule, o Jòl.
I Druidi accendevano grandi fuochi al centro del villaggio, e gli abitanti portavano con se alle proprie case un ceppo ardente di fuoco sacro, per rischiarare le proprie abitazioni in vista del periodo più buio dell'anno. In tempi più recenti (fino al XX secolo in alcune nazioni come Scandinavia, Gran Bretagna persino sulle nostre Alpi) la notte della vigilia era il capofamiglia a benedire il ciocco e a gettarlo nel camino per farlo bruciare nei successivi 12 giorni. I resti del ceppo venivano poi conservati, in quanto    si attribuivano loro proprietà magiche (si credeva che favorissero il raccolto, l'allevamento, la fertilità delle donne e degli animali e la salute e che... proteggesse dai fulmini!) e spesso venivano riutilizzati per accendere il ceppo dell'anno successivo.
Il dolce natalizio noto come tronchetto di natale (un grosso pezzo di cioccolato modellato per sembrare un ramo d'albero) ha origine da questa tradizione.

Quasi tutte le nostre tradizioni odierne derivano da questi culti. Persino l'albero di natale, che è eco di una celebrazione di popolazioni indoeuropee che usavano decorare un abete con frutti e amuleti, per simboleggiare e propiziare l'abbondanza e la fertilità che auspicavano per il nuovo anno.

E Babbo Natale? Viveva nel Valhalla!
Oh beh. Ormai tutti sanno che il "vero" portatore di doni è San Nicola (Saint Nikolaus = Santa Claus) un vescovo che a quanto pare portava doni ai bambini vestito di verde. Meno noto è che l'iconografia più nota del vescovo Nikolaus, che aveva in effetti barba e casacca blu, è ripresa quasi identica... da Odino! Il dio norreno infatti era raffigurato come un uomo dalla folta barba bianca (in quanto dio del tempo) e con una casacca verde che rappresentava la sua natura silvana. Era Odino che con l'arrivo del nuovo anno portava i doni, quali: fertilità, abbondanza e protezione per gli uomini. E non solo: secondo la tradizione nordica, Odino amava organizzare battute di caccia durante il solstizio, cavalcando Sleipnir, il suo magico cavallo alato a otto zampe. Alla fine dalla caccia, Odino chiedeva ai bambini dei villaggi circostanti di lasciare sulla soglia di casa carote e fieno per nutrire Sleipnir. In cambio, il padre degli dei avrebbe lasciato loro regalini e dolcetti. 
Vi ricorda nulla? Già.
Poi ci ha messo lo zampino la Coca Cola, a quanto pare...

I baci sotto il vischio? Origine celtica. Il vischio era una pianta sacra simbolo di fertilità le cui bacche lattiginose contenevano, udite udite, niente meno che sperma divino! Ecco perché oggi ci baciamo sotto di esso! Forse dovremmo essere anche più audaci!! 😏

Oro incenso e mirra. 
Oro, davvero? Non vi siete mai chiesti cosa c'entrasse l'oro, un metallo prezioso, con due resine come l'incenso e la mirra? (Personalmente mi sono anche sempre chiesta che fine abbia fatto, quell'oro, una volta lasciato nella stalla, grotta o quel che era.) 
Le cose cambiano se pensiamo che l'oro non fosse davvero il metallo che tutti abbiamo in mente, ma una varietà di resina di benzoino chiamata oro per il suo colore giallo brillante.
In sostanza, i Magi portavano a Gesù resine profumate in onore alla tradizione che voleva queste sostanze bruciate sugli altari delle cerimonie religiose affinché i profumi salissero agli dei.

Il Presepio? Questa è grossa!
Gesù, Giuseppe e Maria in una grotta, con il bue e l'asinello. Secondo le antiche tradizioni europee però... 
il Dio-Bambino che rappresenta il Sole è l'ennesima rappresentazioni di tantissime divinità solari come Dionisio, Horus, Mitra,  Zeus e molti altri.
la grotta, cioè la caverna, l'antro sottoterra, rappresenta l'utero di Gea dal quale tutto nasceva, le gallerie sotterranee etrusco/romane per i rituali di fertilità legati a Ceres, i culti sotterranei delle dee del grano e del pane (proprio come Maria è definita "casa del pane"). Le grotte entro cui nacquero Dioniso, Giove, Dumuzi/Tammuz, Eros...
Maria e san Giuseppe: rappresentano la Dea vergine dei culti arcaici e il Dio fabbro che forgia dalla natura. Accanto a loro i propri animali sacri: rispettivamente la vacca/toro sacri alla Dea, e il Dio-Asino venerato sin dall'età egizia, quale alter ego e gemello solare di Horus, cioè Set. E di nuovo venerato a Roma, rappresentato come un uomo con la testa d'asino legato ad una croce.

Finalino polemico:
In sostanza, e con buona pace dei benpensanti - in buona o più probabilmente cattiva fede - che si riempiono la bocca e le urne con le "nostre sacre radici cristiane", negli ultimi duemila anni non ci siamo inventati proprio niente. Siamo saliti sulle spalle dei culti precedenti (che, per inciso, hanno una storia ben più lunga di duemila miseri annetti) e abbiamo assimilato, fagocitato, amalgamato quel che c'era cambiandogli semplicemente nome. Perciò al prossimo che viene a raccontarmi storielle, mi sento perfettamente legittimata a pigliarlo a bastonate col ceppo natalizio!



lunedì 23 dicembre 2019

PRESENTAZIONE TULIPANI EDIZIONI

Vi presentiamo 
Tulipani Edizioni




Diamo voce a tutto ciò che viene messo a tacere.
Questo progetto è nato per dare spazio a tematiche delicate, a cui non viene data la giusta luce. Ci sono tante storie e/o denunce su problematiche sociali che tante, tantissime persone vivono con frustrazione. La diversità non deve essere una barriera. Una religione non deve macchiare il suo cammino di sangue. Una razza non deve dipingere odio. La timidezza non deve essere derisa e umiliata. Una taglia non deve essere motivo di vergogna. Per questo abbiamo deciso di
intraprendere questa avventura. Per dar vita a libri che parlino di coloro che fino a ieri non ci riuscivano.

Oltre alla saggistica, pubblicheremo anche opere di narrativa e fuori collana. Tulipani Edizioni è nata grazie al nostro senso di uguaglianza e libertà sociale, con una sola e unica regola: credere nelle proprie parole! Per questo abbiamo scelto come nostro simbolo il tulipano. Perché è un fiore delicato, che nonostante spesso abbia dei colori accesi, può rivelare la sua fragilità all’interno, una natura sorprendentemente nascosta, spesso ignorata.

domenica 22 dicembre 2019

SEGNALAZIONE NUOVA USCITA: TUTTA COLPA DEL NATALE di Tiziana Cazziero

Carissimi lettori, oggi l'Andre vi segnala l'uscita di una bella storia natalizia, disponibile dal' 8 dicembre. Ecco tutti i dettagli:

Titolo: Tutta colpa del Natale
Autrice: Tiziana Cazziero
Genere: romance di natale
Formato ebook prezzo promozionale per l’uscita € 0,99 fino al 6 gennaio
Formato cartaceo € 7,20
Pubblicazione: 8 dicembre


Trama
Sei il regalo di Natale che aspettavo da tutta la vita.
Ginevra è una siciliana trasferita a Milano per inseguire un sogno, dopo alcuni anni
torna a trascorrere il periodo delle feste natalizie nella sua città, ma lì la aspettano
novità inattese, belle e altre meno, ma soprattutto incontrerà l'amore.
Manuel è fuggito da un malcontento famigliare, incontra sulla sua strada Ginevra, ma
per lui non è un'estranea, ma l'amore che tanto aspettava.


L'autrice
Tiziana Cazziero è una bookblogger, legge e recensisce nei social network e nel suo
blog i libri che accompagnano le sue letture. Collabora con diverse redazioni online
da quando ha pubblicato il suo primo romanzo nel 2011. Ha un canale youtube e uno
IGTV su Instagram, si dedica al mondo editoriale e alla scrittura. Ha pubblicato 2
romanzi per la linea digitale Youfeel di Rizzoli: E tu quando lo fai un figlio? una
storia tratta dalla sua vicenda personale e Quell'amore portato dall'Africa.
Vive a Siracusa, ha una bambina, un compagno e un cane.
La trovate su Instagram e Facebook.
Le altre pubblicazioni sono:
- E tu quando lo fai un figlio? Luglio 2016 Rizzoli Youfeel
- Quell'amore portato dall'Africa, Rizzoli Youfeel
- Blogger e autore, la mia verità sul mondo social
- L'ultima Notte (Ex Delos -senza sfumature seconda edizione self da marzo 2018 )
- Sensazioni dell'anima
- Ritrovarsi, la forza dell'amore - Ritrovarsi, passione inaspettata
– Patto con il vampiro
- Sonia, il ritorno della strega (secondo volume saga strega che splende)
- Elena, la strega guerriera Terzo e ultimo libro della saga Strega che Splende
- Il coraggio d’amare
- Maya, angelo del mio cuore
- Ha curato l’antologia benefica a favore dell’AIRC A Natale ti regalo l’amore
- Parliamone Social, un ebook dove l’autrice parla della sua esperienza di blogger e
presenta alcune uscite editoriali e diverse interviste agli autori.
- Amore Tormentato, un romance drammatico suspense. Argomento, la violenza sulle
donne. Giugno 2016
- Christmas in love collection Romance (raccolta di tre racconti)
- Io, lui e il Bebè. Sequel di “E tu quando lo fai un figlio”. Racconto self.
- Meglio soli ma non troppo! Febbraio 2017 opera scritta a quattro mani con la
collega e amica Tiziana Iaccarino.
- Proibito amarti. Maggio 2017
- Marito in affitto. Luglio 2017.
- Maledetta. Novembre 2017.
- Social In Love febbraio 2018
- Happy Summer Collection luglio 2018
- Elena, la strega guerriera (saga fantasy terzo volume).
- Strega che splende. Trilogia: La saga completa. 3 volumi insieme. Settembre 2018.
- Ethan. Novembre 2018.
- Proibito Volerti. Maggio 2019.
- Collection di Ben e Cassandra. 2 libri, duologia, in un solo libro. Giugno 2019.
- Parliamone. Un ebook che raccoglie interviste e articoli di vario genere tratto dal
mio blog.

Contatti
voltarepagina77@gmail.com
La trovate su Facebook e nei social
https://tizianacazziero.com/
https://www.facebook.com/tiziana.cazziero
https://www.facebook.com/groups/708859009259044/
https://twitter.com/TizianaCazziero
https://plus.google.com/u/0/109939098282827996547
https://www.linkedin.com/profile/preview?locale=it_IT&trk=prof-0-sb-preview-
primary-button
https://www.instagram.com/tizianacazziero/
https://www.youtube.com/channel/UCkzNtVUy6ocODK3pbBxViKg?view_as=subsc
riber

giovedì 19 dicembre 2019

SEGNALAZIONE NUOVA USCITA: SUN MOON di Freya Ballada



Care lettrici e cari lettori, oggi segnaliamo l'uscita di un romanzo molto particolare, disponibile dal 18 novembre 2019

TITOLO: Sun Moon. Antichi Segreti
AUTRICE:  Freya Ballada
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Fantasy
PAGINE: 376
PREZZO EBOOK: 0,99
PREZZO CARTACEO: 12,48
DATA USCITA : 18 Novembre 2019
LINK ACQUISTO EBOOK AMAZON: cliccare qui
LINK ACQUISTO CARTACEO AMAZON: cliccare qui

SINOSSI:
Tutti i bambini che nascono su quest’Isola hanno un potere. Ma Emily ed Eduard sono speciali perché sono gli unici a poter controllare rispettivamente il potere della luna e del sole. Proprio per questo si reincarnano sempre. Questi due poteri, frutto dell’unione tra la luce e l’oscurità, all’improvviso si separano.
Tra Eduard ed Emily scocca una scintilla che potrebbe aiutarli a scoprire la verità che si cela dietro i numerosi misteri che riguardano le loro vite passate. Ma, ogni volta che lei si lascia andare, nella sua mente compare l’immagine di Eduard che sta morendo e non ne comprende il perché. Riuscirà a capire il motivo della amnesia riguardante le sue vite passate? 
Nel frattempo una forza oscura si risveglia e minaccia l’Isola. I due giovani dovranno combattere contro un immortale che brama vendetta. Riuscirà Emily a proteggere l’amata Isola dal male che incombe? Non sempre ciò che noi pensiamo essere il male lo è veramente.


ESTRATTI

"L'acqua mi lava via il sangue dalle mani ma, dentro di me, mi sento sporca. Forse mi sentirò così per sempre, penso abbandonandomi all'abbraccio di Eduard. Potrei stare così per sempre, penso chiuden-do gli occhi.Racchiusa nel suo bellissimo abbraccio, sento che lì potrei stare sempre al riparo dal dolore. So che può sembrare strano visto che lo conosco da neanche un giorno ma, il mio istinto mi dice che di lui mi posso fidare.Il cuore e la mente possono sbagliare ma l'istinto mai. E il mio istinto non ha mai sbagliato"





"Mi sta baciando con rabbia. In quel momento mi perdo completa-mente, non penso più a nulla se non a quel bacio. Le sue labbra, come le sue mani, mi fanno sua in modo brutale e allo stesso tempo dolce.Vuole che io sia sua, ma non posso esserlo.Devo allontanarlo per sempre dal mio cuore"

mercoledì 18 dicembre 2019

SEGNALAZIONE NUOVA USCITA: LA DEVIAZIONE di Anna K.

TITOLO:  La deviazione
AUTRICE: Anna K
CASA EDITRICE: Self Publishing su Youcanprint
GENERE: Romanzo Autobiografico
PAGINE: 305
PREZZO EBOOK : 4,99
PREZZO CARTACEO: 14,56
DATA RIPUBBLICAZIONE : 15 Novembre 2019
LINK ACQUISTO EBOOK AMAZON: cliccare qui
LINK ACQUISTO CARTACEO AMAZON: cliccare qui






SINOSSI:
Quella che leggerete è la mia storia, una storia realmente accaduta e in cui ancora oggi, a distanza di più di due anni, non riesco a capire come sia riuscita ad infilarmi.Gli avvenimenti si svolgono nel periodo che va più o meno dalla fine del 2012 ai primi di febbraio del 2013, coprendo quindi un arco temporale di circa due mesi.Tutto quello che ho raccontato, per quanto incredibile, è accaduto veramente ed è stato raccontato senza censure. 

martedì 17 dicembre 2019

LE INTERVISTE DELL'ANDRE: SONIA ALEMI

Per la prima delle Interviste dell'Andre, diamo il benvenuto quest'oggi a una bravissima e accuratissima autrice di romance erotici, Sonia Alemi.



Per tutte le info sui romanzi, cliccate qui


Buongiorno Sonia, e benvenuta. La prima domanda è quella di rito: parlaci di te al di fuori della scrittura.
Sono un’impiegata amministrativa, lavoro full time e ho sempre poco tempo da dedicare a me stessa oppure ai miei tanti hobby e passioni perché  non voglio “sottrarre” tempo alla mia numerosa famiglia acquisita e di nascita. Amo prendermi cura, di mio marito e mia figlia, dei miei fratelli e sorelle, di mia suocera, dei miei numerosi cognati e nipoti e dei miei amici pelosi. Mi piace cucinare per loro, andare a fare shopping oppure solamente trascorrere una serata in loro compagnia. Lasciatemi dire che dai nostri dialoghi mi sono ispirata per molti dialoghi nei miei libri. E dai componenti della mia ingombrante famiglia sono stati tratti alcuni ritratti per i miei protagonisti.
Come ti sei avvicinata al genere erotico? Quali sono i tuoi autori di riferimento in questo campo?
Mi sono avvicinata quasi per scommessa, un giorno ero in chat con due autrici, Mysano e Ely V. Rose, che mi prendevano in giro perché avevo trovato deludenti alcune scene erotiche di non mi ricordo più che libro e da cosa nasce cosa…
La mia autrice di riferimento, quella che mi ha ispirato alla grande è Tiffany Reisz. Poi ovvio che ci sono la Cronower, Vi Keeland, Douglas, Penelope Ward e molte altre. Tutte americane come potete vedere, ci sono pochissime italiane che ammiro e che leggo molto volentieri.


Pensi che una donna che scrive romanzi erotici sia ancora oggetto di ostracismo o critiche, nel XXI secolo?
Be’ no, anche se… ti ho mai presentato le mie sorelle? No, scherzo. Hanno saputo da poco che scrivo e i commenti sono stati molto salaci… come dire? Parenti serpenti 
Le prime due storie della tua serie “Cuori Bastardi” sono ambientate in mondi molto particolari:  il Vaticano la prima, il “giro” degli spettacoli hard-bondage il secondo. A cosa si devono queste scelte così particolari?
A niente di particolare: mi sono venute in mente così. Mi chiedevo un accostamento scandaloso e mi è venuto in mente il posto più off limits in assoluto (oddio, in quel periodo particolare che scrivevo se ne leggevano di ogni sul clero…) per il secondo, è stata una scelta obbligata dalla trama e conseguentemente dalla narrazione.

Quanto tempo dedichi alla ricerca, prima o durante la stesura di un romanzo? 
Moltissimo tempo: ne sanno qualcosa i miei amici medici, ho tartassato di domande un neuropsichiatra mio amico e mio grande fan e lettore sul Roipnol e altri psicofarmaci mentre per le consulenze legate alla gravidanza e al sesso durante mi sono rivolta alla mia amica e ginecologa e ad una consulente di eccezione, Mysano, che allora era in dolce attesa. Dedico giornate intere solo ad un’ambientazione che poi non descrivo, ma che mi serve per immaginarmi la scena. Oppure cerco in internet un locale o un appartamento solo per immaginare una scena di cui si e no salverò qualche rigo.

Veniamo ai personaggi. I protagonisti della tua serie sono coppie, tutte legate tra loro da vincoli di amicizia o parentela. Quale dei tuoi personaggi hai amato di più caratterizzare? E ce n’è uno che invece ti somiglia in modo particolare? Se sì, vuoi svelarci in cosa?
Per tutte le domande la risposta è Chicco, lo amo in assoluto. Mi somiglia nel modo di ironizzare e di prendere di petto le situazioni, è solare e tenero proprio come me.

I tuoi romanzi sono pubblicati in Self-publishing. Quali sono i motivi di questa scelta?
Be’, Andretta confesso che l’idea di essere pubblicata da una CE mi aveva tentata, mi avevano anche contattata due CE per il mio primo e un’altra per il secondo. Ma quando ho visto la poca professionalità di una di queste CE (piccola ma che allora era molto in voga) che si vantava di rispondere a tutti e che mi aveva contattata chiedendomi una copia del libro e poi, dopo svariati abboccamenti da parte sua, non si è più fatta viva… allora ho capito che è meglio Self. Tra l’altro questa CE piccolina è rimasta tale e si è fossilizzata… Meglio così! Alla CE più grossa come anche a quella per il secondo libro ho invece risposto di no perché dopo un’accurata analisi a tavolino mi sono detta che io un’Azienda grossa che mi sta col fiato sul collo ce l’ho già… dopo, la scrittura, per me sarebbe diventato solo un altro stress e non un motivo di evasione.

Quale è la tua “procedura” per l’editing? In altre parole, ti va di raccontarci cosa succede tra quando scrivi la parola fine a quando effettivamente possiamo trovare i tuoi lavori su Amazon?
Inizio a rileggerlo dopo qualche settimana e solo dopo un’accurata rilettura e revisione del testo passo il file alla mia beta per eccellenza ed editor per amicizia Mysano che ha già assistito al “concepimento” e gestazione del testo. Poi, dopo averlo ancora revisionato, passo tutto a due beta: Donatella e Alessandra, entrambe con studi umanistici classici alle spalle. Ed è qui che sono risate… perché se Donatella è più malleabile c’è Alessandra che non mi perdona niente e vuole una scrittura corretta quindi non devo dimenticarmi il soggetto anche se tante americane lo fanno, non devo dimenticare il predicato e altre cosucce… una lotta impari che mi vede spesso scoraggiata cercare di spiegare quelle che secondo me sono le nozioni basilari della narrazione moderna… ma niente! Lei è irremovibile e la amo per questo.

L’ultima domanda, come la prima, è di rito. Svelaci quello che puoi sui tuoi progetti futuri.
Sto scrivendo un romance suspense erotic paranormal: un ragazzo che “vede” alcune entità e che per colpa di queste “visioni” avrà la vita sconvolta. Poi sto scrivendo il quarto libro, nonché terzo capitolo della serie Cuori Bastardi ma che cambierà nome e sarà chiamata Cuori Nobili perché… ehm, questo non posso dirlo. Vi racconterò la storia di Aurora, cugina di Chicco amica di Samantha, giovane vergine che si innamorerà suo malgrado di Robert, giovane, scapolo, ricchissimo di buona famiglia newyorchese, all’apparenza capo integerrimo, freddo, scostante e spocchioso ma che nell’intimità nasconderà parecchi altarini fra i quali… gusti promiscui. Poi, ho in abbozzo la trama della storia di Rachid e qui ragazze mie… ci sarà tanta trippa per gatti!  

E noi non vediamo l'ora di leggerli! Grazie mille Sonia per essere stata con noi.

LA VITA DELL'ANDRE: INSEGNAMO AI NOSTRI FIGLI A LEGGERE!


Ah, dovevate sentirmi...


I miei figli? Leggeranno dalla mattina alla sera. Saranno appassionati.
Leggere  è la prima cosa, signori miei. Io, tsé! Insegnerò loro a leggere prima ancora di camminare. Ma che dico camminare, prima di gattonare. Dovranno aver letto la Divina Commedia e Ulysse di James Joyce prima ancora di andare alla materna. Programmi di lettura precoce... a me!
Lasciatemi fare e ve ne accorgerete. Vi faccio vedere io, vi faccio, come si fa.
Questo, naturalmente, prima di avere figli.

Oggi? La mia famiglia è composta da me, mio marito e due analfabeti. I nostri gatti leggono più di loro.

Che smacco!


Scheggia, oggi dodicenne.

lunedì 16 dicembre 2019

SEGNALAZIONE "UN NATALE SUGLI SCI" di Isabella Vanini

Cari lettori e care lettrici, oggi segnaliamo una nuova uscita.


Data di uscita: 1 Dicembre 2019 


Titolo: Natale sugli sci
Autore: Isabella Vanini 
Editore: self publishing
Genere: romance natalizio contemporaneo
Numero pagine in ebook: 120 su Amazon
Prezzo ebook: 0,99 €
Link ebook: cliccate qui
Numero pagine in cartaceo: 153 pagine
Prezzo cartaceo: 7,28 €
Link cartaceo: cliccate qui




SINOSSI
Chiara Leonardi e Andrea Rainer non potrebbero essere più diversi. Chiara è una milanese doc, fa la pr ed è fidanzata con un riccone snob ed egocentrico. Andrea è un montanaro doc, maestro di sci in inverno e single, malgrado sia un rubacuori. Sotto le feste i due si trovano nellʼhabitat di lui, San Candido, posto rinomato anche perché ci hanno giratoUn passo dal cielo”. E a quel punto tra la neve, le lezioni di sci e la magia del Natale che incombe, qualcosa si farà breccia nei loro cuori. Sarà vero amore di lunga data o un colpo di fulmine destinato a finire? 

DUE PAROLE SULL'AUTRICE:
Isabella Vanini ha iniziato a scrivere e pubblicare fumetti cartacei dal nome “Piccole Tracce” con unʼamica illustratrice. Fumetti che sono stati venduti in unʼedicola di Milano, oltre a poesie su inserti di giornale, riviste del settore e siti online. 
Con lo pseudonimo di Evelyn Storm è diventata blogger e ha collaborato con riviste letterarie, blog/siti e case editrici (Ginger Generation, Passione lettura, Urban-fantasy, Fantasy Planet, Almax Magazine, La mela avvelenata, Il punto rosa, Omnia One Group Editore). 
Ha ideato un racconto di gruppo con altri ventidue autori e ha continuato a pubblicare poesie e racconti su diverse antologie di case editrici e siti. 
“Natale sugli sci” è il suo primo romanzo con il vero nome. Invece, tra le storie che sono attualmente in commercio con lo pseudonimo Evelyn Storm ricordiamo:
  • Incontriamoci allo Sweet Temptations (Delos, in tutti gli store online) 
  • Le note del destino (Amazon) 
  • La voce del sentimento (Amazon) 
  • Una notte a Londra (Amazon)  
  • Tu, come una valanga (Amazon) 
  • Donʼt leave me for Christmas (Amazon) 
  • Vorrei essere te (Amazon) 
  • Evanescent Appearances (Amazon) 
  • La rivincita dellʼamore contenente tre suoi libri: Donʼt leave me for Christmas, Una notte a Londra, Tu, come una valanga (Amazon) 
  • Questione di gusti (Amazon) 
  • A girl for two (Amazon) 
  • A girl for me (Amazon)
  • Il mio unico desiderio per Natale (Amazon) 
  • Inferno (Amazon)
  • Affari di cuore a Madrid, tolto dal commercio, avrà più avanti una nuova pubblicazione